Lente d’Ingrandimento: Isabella Blow

di Cecilia Mora

 Isabella Blow, la donna dai cappelli appariscenti, era un’editrice britannica nata a Londra nel 1958 e un’icona internazionale di stile.

Nel 1979 si trasferì a New York per studiare Arte cinese alla Columbia University abbandonando il corso un anno dopo per andare a lavorare per Guy Laroche in Texas.

Incontrò anche il suo primo marito, Nicholas Taylor, con il quale divorziò due anni dopo.

Dopodiché incominciò a lavorare come assistente per Anna Wintour, la direttrice dell’edizione americana di Vogue.

Lavorando a New York ha anche conosciuto Andy Warhol e Jean-Michel Basquiat.

Quando tornò a Londra nel 1986 lavorò per riviste come “Tatler” e “Sunday Times”.

Blow scoprì inoltre Sophie Dahl ed Alexander McQueen dal quale acquistò la sua prima collezione per intero per 5,000 sterline pagandola in rate settimanali da 100 dollari.

Isabella indossava costantemente i cappelli di Philip Treacy, diventando così una parte della sua identità.

Philip Treacy & Isabella Blow
Philip Treacy & Isabella Blow

Per lei questi cappelli stravaganti avevano anche una ragione pratica: “per tenere chiunque lontano da lei. La gente dice: posso baciarti? E io rispondo no, grazie mille. Questo è il motivo per cui ho messo il cappello arrivederci. Non voglio essere baciata da chiunque ma solo dalle persone che amo”.

isabella blow 3

Verso la fine della sua vita, Isabella Blow diventò molto depressa a causa di problemi economici e dalla sterilità.

Blow e suo marito provarono varie volte, senza successo, la fecondazione in vitro.

Dopo la separazione da suo marito nel 2004 le fu diagnosticato un disturbo bipolare per il quale fu sottoposta a delle sedute di elettroshock.

isabella blow 4Dopo 18 mesi la coppia tornò insieme e dopo poco tempo fu diagnosticata con un tumore alle ovaie.

Isabella tentò di suicidarsi varie volte, ad esempio:

  • con una overdose di sonniferi
  • saltando dall’Hammersmith Flyover, rompendosi solo entrambe le caviglie
  • andando a sbattere contro un camion
  • assumendo tranquillanti per cavalli e affogandosi in un lago

Il 7 maggio del 2007, dopo tanti altri tentativi di togliersi la vita morì avvelenata da un erbicida a Gloucester in Inghilterra.

Isabella Blow ha influenzato il mondo della moda ed era una persona con una personalità e stile unico, sembrando quasi un personaggio scappato da un libro.

Alexander McQueen & Isabella Blow
Alexander McQueen & Isabella Blow

Credits immagini:

Copertina

Immagine 1

Immagine 2

Immagine 3

Immagine 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Sbuffo cerca redattori!

Unisciti a noi come associato e comincia il tuo percorso di formazione giornalistica: quattro articoli al mese in una realtà giovane e propositiva, dove sarai affiancato da correttori di bozze e da tanti collaboratori volenterosi di crescere e migliorarsi!

Inviaci il tuo articolo di prova inedito a

info@losbuffo.it

e se vuoi... Aiutaci a spargere la voce!
Grazie