Crediamo spesso che la nostra vita sia in balia del destino e di esserne vittime designate. Tutto è predestinato, troppo eloquenti le tracce che il destino ci ha indicato; ne vediamo segni dovunque. Ma siamo noi che li vogliamo vedere o le cose stanno realmente così?

Ognuno di noi, da sempre, ha maturato una sua personale opinione. A tal proposito mi viene in mente Niccolò Machiavelli che nel Principe dedica un capitolo al tema della fortuna, significativamente intitolato “Quantum Fortuna in rebus humanis possit et quomodo illi sint occurendum”, in cui tratta di quanto potere abbia la fortuna nelle vicende umane e in che modo  le si possa resistere. La sua posizione è chiaramente espressa già all’inizio del capitolo. Machiavelli afferma infatti :  “Iudico potere essere vero che la fortuna sia arbitra della metà delle azioni nostre, ma che etiam lei ne lasci governare l’altra metà, o presso, a noi.”.

Siamo soliti, nei momenti particolarmente avversi o sfortunati, indicare nel destino il colpevole di tutto. Ma mi chiedo, allora perché quando le cose vanno bene, pensiamo sia tutto merito nostro, frutto delle nostre straordinarie capacità, e dimentichiamo che c’è un destino? Dovremmo forse cercare di rivedere un po’ le nostre posizioni, anche se il mondo è bello proprio perché è vario.

Rassegnarsi agli accadimenti della vita, solo perché si pensa voluti dal destino, non aiuta, in effetti, a reagire di fronte agli ostacoli e alle avversità. Spetta all’uomo prendere le decisioni finali; in parte dunque la fortuna siamo noi, per un’altra parte il destino. A noi uomini è stato conferito il libero arbitrio, quindi quando sbagliamo ne paghiamo le conseguenze e il destino – a mio parere – non centra proprio nulla.

Teniamo sempre a mente di non affidare al destino il nostro futuro perché esso si può sempre cambiare con forza e determinazione, pazienza e tanta  forza di volontà. E potrei citare tanti esempi di persone che, giorno dopo giorno, sono  riuscite con pazienza e tanti sacrifici a cambiare radicalmente la propria vita.

Certo, essere capaci di cogliere i colpi favorevoli che la fortuna ci mette dinanzi, è anche quella una capacità, perché non si può negare certamente – e qualcuno qui avrebbe da ridire – che un pizzico di fortuna è pur sempre presente nella vita, e in effetti non guasta mai! Non credete?

 

CREDITS

Copertina