In quei pomeriggi persi tra video, blog e tutorials su come realizzare il contouring, nontouring, il trucco per la scuola e per la sera, è facile incappare prima o poi sul profilo di qualche make up artist che promette al suo pubblico di avere la ricetta per valorizzare al meglio -udite udite- il seno

È infatti finito il tempo delle protesi e del silicone, i soli pennelli da trucco e una palette per il contouring sono sufficienti.

 

Il trend rivoluzionario ha preso piede nel 2015, cavalcando l’onda di popolarità della tecnica di contouring al viso. Dopotutto, se l’applicazione di bronzer e illuminante può avere un effetto mirabolante su zigomi e fronte, perché fermarsi lì? Perché non concedere anche al resto del corpo la possibilità di apparire nella propria luce migliore? Sono infatti molti i video che spiegano come fare il contouring  di gambe, glutei e addome.

E poi diciamocelo, senz’altro un kit per il contouring è meno drastico di una mastoplastica additiva e meno costoso di un reggiseno provvisto di imbottitura. E potrebbe bastare a soddisfare la curiosità del vedersi con una taglia diversa. 

 

 

La moda ha presto spopolato su Internet, patria di tendenze che chiunque si dimenticherebbe senza rimorsi, e presto sono giunte repliche e recensioni.  A seguire, prevedibilmente, critiche. Il contouring per il seno viene attribuito a ragazze insicure, finte, frivole. Un trend innocuo viene strumentalizzato per innalzare ad entità superiori le ragazze “acqua e sapone” e stigmatizzare quelle che fanno invece uso di belletti per alterare o valorizzare il proprio aspetto, dal momento che ciò implica necessariamente che lo odino.

Sorprende sempre l’incapacità di apprezzare o ignorare una tendenza per la sperimentazione inoffensiva che è. Il contouring al seno è fine a se stesso. Sottolinearne la futilità sarebbe, pertanto, pleonastico. È una moda ed in quanto tale andrebbe accolta con leggerezza, o indifferenza. In più, non esiste una ragione per cui l’arte del make-up dovrebbe limitarsi ad una piccola parte della tela a disposizione.