Succede che un giorno, per strada, mentre sei in un altro paese in cerca di te, vedi una bancarella.

“1 euro per un pensiero”

Ti avvicini incuriosita e allunghi la moneta.

“Mi dispiace, signorina, ma il Suo pensiero lo ha già preso un’altra persona”

Allora capisci che il tuo vagare ha acquistato finalmente un senso, è direzionato verso chi possiede quelle parole che rappresentano te. Sorridi e all’improvviso ti senti ridicola, dolcemente pervasa dalla consapevolezza che è inutile cercare un posto dove andare quando è già segnato quello in cui potrai sempre tornare.

 

 

CREDITS IMMAGINE