Perdere 45 chili mangiando una pizza al giorno è possibile se in concomitanza smetti di bere bibite gassate, mangiare dolci e soprattutto inizi a praticare kickboxing da due a tre volte alla settimana, come ha fatto Pasquale, l’oramai famoso pizzaiolo trapiantato a New York da Napoli.

La pizza non è fatta d’altro che da acqua, farina, lievito e sale condita con pomodoro e un po’ di mozzarella; assolutamente paragonabile ad un piatto di pasta al pomodoro con grana.
La riduzione degli introiti con obiettivo la riduzione ponderale non dovrebbe far perdere più di 2 chili al mese per garantire uno stato di salute idoneo; mangiare molto meno di ciò che il corpo chiede porta al deperimento non al dimagrimento! Ricordo che per ridurre la massa grassa è indispensabile praticare attività fisica in abbinamento ad un regime alimentare ipocalorico.

imageDal punto di vista strettamente calorico è davvero facile introdurre meno calorie del necessario e perdere peso in fretta: pochi fanno attenzione ai nutrienti invece. Deficit di macro e micronutrienti porta nel tempo a carenze nutrizionali importanti che sono alla base di molte patologie croniche.

image

Mangiare troppo spesso gli stessi alimenti porta all’ingestione di una quantità eccessiva dei nutrienti che essi contengono e allo stesso tempo alla carenza di nutrienti contenuti in tutti quegli alimenti che non consumiamo. Bella fregatura direi. Per questo è molto importante seguire le regole di un’alimentazione che sia varia ed equilibrata, assecondando le richieste specifiche del nostro organismo. Il fai da te non paga mai. E non credete alle notizie bomba, soprattutto se pare che testimonino un miracolo.

 

img evidenza http://www.publicdomainpictures.net/view-image.php?image=30737&picture=italian-pizza

im1

im2