01:04 am
24 febbraio 2018

Ozpetek racconta la grande bellezza di Napoli

Ozpetek racconta la grande bellezza di Napoli

Ferzan Ozpetek torna nelle sale con una nuova impresa tutta italiana: “Napoli velata“, che in uscito il 27 Dicembre, sta attraendo un ingente quantità di curiosi spettatori.

Il regista turco naturalizzato italiano ha già colpito il pubblico con pellicole come “Le fate ignoranti” o “Mine vaganti“, che hanno forgiato il suo marchio autoriale attirando l’attenzione della critica più sofisticata.

Questa volta numerosi dubbi stanno offuscando un lavoro ammirevole: le opinioni negative puntano il dito contro la sceneggiatura, rea di non riuscire a sostenere gli intenti del regista, e contro la compresenza di un thriller erotico e di un film che tenta di svelare il fascino esoterico di Napoli, che di fatto genera un risultato confuso.

Tuttavia gli stessi difetti possono trasformarsi in pregi secondo altri punti di vista. L’intrecciarsi di generi cinematografici differenti contribuisce a colpire lo spettatore, regalando un’immagine di Napoli diversa da quella emersa  e rappresentata ultimamente ad opera del cinema “criminale”, moda recente e molto discussa per le diverse modalità in cui è stata percepita da parte di un pubblico, spesso impreparato.

La Napoli di Ozpetek, seppur attraversata da crimini irrisolti, è ridente e festosa di giorno, incantevole ed affascinante di notte; la sua arte e la sua storia vengono valorizzate grazie all’azione dei personaggi, ed il film risulta paragonabile ad una “Grande bellezza” alla Sorrentino.

Risultati immagini per napoli velata recensioni negative

Ma questa Napoli è velata, i suoi segreti non saranno mai svelati, così come quelli dei personaggi, schiacciati dai ricordi e dai traumi che condizioneranno il resto della loro esistenza.

Il ritmo narrativo e la fotografia efficace sono poi accompagnati da una musica folkloristica adatta agli intenti, capace di restituire spessore a personaggi a tratti troppo ambigui ed impotenti.

Qualunque sia l’opinione, “Napoli velata” non lascia indifferenti, e risulta essere una degna pellicola all’altezza dei grandi prodotti cinematografici dell’anno appena cominciato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *