In occasione della festa della mamma, la catena di supermercati Carrefour Italia si è cimentata in un’iniziativa speciale tanto quanto la giornata che le ha fatto da scenario. I protagonisti sono stati Vittoria, Flavio, Alice e Linda, quattro bambini a cui è stato chiesto di sorprendere le proprie mamme facendo la spesa al loro posto. Il video Una sorpresa alla mamma, anticipato da un teaser sulla pagina Facebook del colosso francese, ha sì avuto visualizzazioni a sei cifre, ma non quante forse se ne meriterebbe.

L’idea è molto semplice, quasi da sembrare banale: i quattro piccoli protagonisti hanno a disposizione un intero supermercato e un carrello da riempire con qualsiasi tipo di prodotto, con l’unica regola di fare una sorpresa alla propria mamma facendo la spesa al suo posto. Un bambino a cui viene lasciata tanta libertà non può che sbizzarrirsi. C’è chi propone di cucinare una torta di carote e chi invece le lasagne per conquistare il palato della propria mamma; se qualcuno lancia i prodotti nel carrello e corre da una parte all’altra del supermercato attentando alla sua integrità, qualcun’altro è più preciso, leggendo addirittura sulla confezione dei biscotti che tiene tra le mani se questi contengono olio di palma. Ma ciò che accomuna i quattro bambini è indubbiamente la gioia nell’abbracciare la mamma al termine della spesa.

Al di là di quanto mostrato dal video, i suoi due minuti di riprese sono densi di spunti di riflessione. Il semplice fatto che i bimbi siano intenti a svolgere un’attività per un’altra persona ci fa ricordare di quanto azioni di questo tipo siano sempre più rare nella nostra società. Spesso individualista e impegnato tra mille cose da fare, per l’uomo di oggi compiere il più piccolo gesto per far piacere all’altro diventa un’impresa. Non bisognerebbe mai dimenticare che qualsiasi tipo di rapporto va coltivato nel tempo per raccoglierne i frutti, specialmente quello con la propria mamma che ci ha fatto il regalo più grande della vita.

Come si percepisce dagli occhi sorridenti dei bambini, fare del bene agli altri è anche un’enorme gratifica per se stessi. L’organizzazione di una sorpresa indirizza tutti i nostri sforzi verso un nobile obiettivo, rendendo sufficiente l’immagine dell’altra persona felice a renderci paghi.

Anche le persone che a primo sguardo non potrebbero sembrare più diverse l’una dall’altra hanno qualcosa in comune e si emozionano per le stesse piccole cose. Leggendo le storie di ogni bambino sul sito di Carrefour, scopriamo infatti che ognuno ha la propria spiccata personalità, timida, scatenata, precisa o confusionaria che sia. Nessuno dei bambini però riesce a spegnere la fiamma di incontenibile felicità quando vede la propria mamma entrare nel supermercato. Anche un semplice sguardo può stravolgere positivamente il nostro umore, anche se spesso si cade nell’errore di pensare alla banalità delle nostre azioni piuttosto che al loro potenziale.

Il video fa inoltre riflettere sul tema della responsabilità infantile, dal momento che ai quattro bambini viene offerta l’opportunità di vivere un’esperienza da adulti e di fare quello che solitamente vivono da meri spettatori. Quante volte un genitore pensa che mettere tra le mani del proprio figlio un cestino della spesa possa essere una perdita di tempo? Se si eleva un’esperienza di questo tipo, da fare naturalmente sotto la supervisione di un adulto, a un momento sia ricreativo che educativo, la responsabilizzazione del piccolo ne giova senza l’ombra di dubbio.

Iniziative come quella di Carrefour vanno lette attraverso una più ampia lente d’ingrandimento rispetto a quella che siamo soliti utilizzare con i messaggi pubblicitari che ci bombardano ogni giorno. Il supermercato Carrefour è indubbiamente presente, ma non fa che da sfondo. L’azienda lascia che a parlare siano i suoi piccoli grandi clienti. L’empatia con il brand è in questo modo assicurata.

 

Fonti:

www.carrefour.it

Crediti immagini:

Immagine 1, Immagine 2