Non si può dimenticare quell’orrenda creatura dalle sembianze di clown che ha segnato un’intera generazione di bambini e che tornerà ancora una volta sul grande schermo a terrorizzare un pubblico più grande.

Infatti l’adattamento cinematografico del romanzo di Stephen King “IT” sta per arrivare al cinema come “IT – parte 1 Il club dei perdenti”. L’uscita è prevista a Settembre e, come avrete ben capito sarà diviso in due parti.
Diretto da Andrés Muschietti, il regista de “La madre”, “IT” sarà interpretato da Bill Skarsgård, un attore svedese che è attualmente impegnato nella serie tv Hemlock Grove, mandata in onda da Netflix. Nel cast troviamo anche Finn Wolfhard, Jack Dylan Grazer, Wyatt Oleff, Chosen Jacobs e Jeremy Ray Taylor.

IT è considerato uno dei migliori romanzi di Stephen King uscito nel 1986. L’antagonista del libro è questa creatura dalle origini ignote, chiamata appunto IT – “quella cosa” -, nome che gli viene affibbiato dai 7 bambini del club dei Perdenti per identificarlo. Capace di alterare le sembianze a suo piacimento, sceglie di assumere le fattezze di Pennywise, un clown perverso dai denti affilati, in grado di distorcere la realtà e leggere nella mente delle persone che lo circondano, scovandone le angosce e le paure. Questo clown demoniaco predilige i bambini perché maggiormente influenzabili rispetto agli adulti e, quindi, capaci di provare maggior paura.

Forse molti di noi ricorderanno la miniserie degli anni ’90, un adattamento semplificato e mediocre del romanzo e nonostante tutto apprezzabile e ricordata soprattutto per l’interpretazione di Tim Curry nel ruolo del terribile clown.

Nell’attesa dell’uscita in sala, abbiamo già una prima dichiarazione da Stephen King stesso sul film che tramite un Tweet scrive: “Il remake di IT di Andy Muschetti è riuscito al di là delle mie aspettative. Rilassatevi. Aspettate, Godetevelo”. Anche il produttore del film, Seth Grahame-Smith, commenta così: “Steve mi ha chiesto di dirvi che oggi ha assistito a una proiezione di IT e ha voluto far sapere a tutti che dovrebbero smetterla di preoccuparsi”.
Non resta quindi che aspettare di vedere la pellicola e sperare che Muschetti renda giustizia al romanzo. Nel frattempo godiamoci il trailer che è stato rilasciato.