La bellezza e l’eleganza non sono un obiettivo esclusivamente femminile: lo dimostra ogni anno GQ Italia, testata maschile di Condè Nast, stilando la classifica dei 30 uomini più eleganti. In occasione dell’inizio della Milano Moda Uomo, il 10 gennaio presso lo spazio Tenoha, si è svolta la premiazione in riferimento all’anno 2020. Il direttore del giornale, Giovanni Audiffredi, seleziona uomini celebri in diversi campi, come musica, moda, spettacolo, sport e arte. L’eleganza maschile, presa in considerazione, ricopre un significato più ampio rispetto all’estetica: idee e progetti, che hanno fatto la differenza e attitudine etica. Lo stesso Audiffredi si è espresso a riguardo:

“L’eleganza è un’idea fragile, che GQ si impegna a difendere con forza entrando in connessione ogni mese con tre milioni di persone. Trasferendo i valori di una mascolinità più includente e colta”.

Sul podio si trovano Enrico Bartolini, chef e possessore di otto ristoranti stellati, Giorgio Armani, orgoglio italiano in tutto il mondo, e Nerio Alessandri, presidente e fondatore di Technogym. Tre gli esponenti nel mondo della musica: il primo è Ghali, cantautore rap di 26 anni, emerso dalla scena underground di Baggio. Il look per l’evento di GQ era un abito nero di Thom Browne, a cura di Ramona Tabita, la sua stylist. Come molti rapper di ultima generazione, Ghali è diventato un’icona di stile: infatti, è già il secondo anno di fila che compare nella classifica Best Dressed Men di GQ. Gucci è il marchio che più caratterizza i suoi outfit, tanto da diventarne un testimonial: nel corto The performers Act II, dove appare anche la madre, racconta delle sue origini.

Il secondo cantante classificato è Francesco Motta, classe 1986, appartenente alla scena indie-rock, noto per la sua partecipazione all’ultima edizione di Saremo, dove ha conquistato il premio per il miglior duetto insieme a Nada con il pezzo Dov’è l’Italia. Il suo stile da rocker è un marchio di fabbrica: jeans skinny e chiodo in pelle, tassativamente total black. Gucci ha conquistato anche Motta: per calcare il palco dell’Ariston, ha indossato un semplice completo nero ed una camicia sbottonata; anche per il suo matrimonio con l’attrice Carolina Crescentini, ha scelto un total look Gucci. Gli abiti, insolitamente chiari, in stile boho chic, hanno ricreato un’ambientazione bucolica, ma per l’evento di GQ ha optato per una giacca in velluto, pantalone su misura e stivali in pelle.

Matteo Bocelli, classe 1997, secondogenito di Andrea Bocelli, ad oggi studia al conservatorio Luigi Boccherini di Lucca ed ha inaugurato la carriera musicale con la collaborazione al disco del padre. Grazie a questa opportunità ha calcato palchi di tutto il mondo, da New York a Sanremo. La musica non è il suo unico impegno, dato che coltiva anche la passione per la moda. La campagna pubblicitaria Guess, dove appare a fianco di Jennifer Lopez, ha fatto il giro della rete, battezzandolo come sex symbol.

Pietro Boselli, 31 anni, modello da quando ne aveva sei. La fama, però, è arrivata solo nel 2014, quando alcune sue foto sono diventate virali. La sua carriera nel mondo della moda però, non si limita al ruolo di indossatore: lui è il fondatore del brand di activewear Petra.

Sono tre gli attori under 35 inseriti nella classifica: il primo è Alessandro Borghi, classe 1986, noto a molti per la sua partecipazione alla serie TV e film Suburra e per il ruolo da protagonista nel film Sulla mia pelle, in cui interpreta Stefano Cucchi. Nel suo intervento, durante la serata del 10 gennaio, ha ricordato l’importanza di chi lavora per curare la sua immagine: nonostante si affidi a mani esperte, sostiene il valore di sentirsi sempre a proprio agio.

Riccardo Mandolini, figlio diciannovenne di Nadia Rinaldi, è emerso negli ultimi anni per la sua interpretazione di Damiano nella serie TV Baby, prodotta da Netflix. Sul suo profilo Instagram sperimenta diversi stili: dalle camicie stampate firmate Moschino ai bomber oversized di Kappa. Ultimamente è apparso su Vanity Fair indossando un total look Valentino a cura di Elisa Nalin.

Il terzo attore è Saul Nanni, classe 1999, noto per la sua partecipazione a Alex & Co. e Non dirlo al mio capo. Allo stesso tempo è diventato uno dei volti per le campagne pubblicitarie di Armani Beauty: la sua è un’eleganza classica, sospesa nel tempo.

Nella classifica non poteva mancare la quota sportiva: Matteo Berrettini, il più giovane tennista italiano ad essersi qualificato per le finali del Masters e Filippo Tortu, un velocista, rispettivamente di 23 e 21 anni. Entrambi si sono distinti per il loro stile, soprattutto per quanto riguarda l’abbigliamento sportivo.

In ultimo, ma non per importanza, Leonardo Maria Del Vecchio, figlio del presidente e fondatore di Luxottica. GQ ha deciso di dargli fiducia in quanto, nonostante i suoi 24 anni, è Head of Retail Italy di Luxottica Group.

Come Giovanni Audiffredi dimostra ogni anno con la sua classifica, l’eleganza può assumere tantissime forme e declinazioni: dallo sport all’imprenditoria, ogni uomo può dimostrare il proprio valore, a qualsiasi età.