L’amore è un sentimento molto complesso e di difficile definizione. Altrettanto si può dire di quando due individui con pensieri e anime differenti si incontrano. Fortunatamente ci viene in aiuto la nostra Madre Natura, che è riuscita a creare dei piccoli stratagemmi per far combaciare – almeno temporaneamente, questi due mondi. Ecco per voi 3 meccanismi curiosi made in Nature di cui potreste stupirvi!

Il vero motivo per cui all’inizio di una relazione si sta insieme

Il motivo per cui due persone stanno insieme è perché si piacciono a vicenda? Certamente. O forse perché c’è amore tra di loro? Ma certo, pure per questo. Se però consideriamo i veri motivi biologici, potremmo scoprire altre ragioni, certamente meno romantiche.

Quello che dobbiamo sapere è che l’uomo e la donna hanno concentrazioni diverse di ormoni, che possono variare in base a momenti particolari. Gli ormoni principali umani sono il testosterone, che sviluppa i tratti virili (come spalle larghe e barba) e l’ossitocina, associata al senso di affezionamento verso un’altra persona. L’uomo ha per natura molto più testosterone della donna, fino a venti volte di più, e meno ossitocina. Per la donna, è il contrario: molta più ossitocina (che è il motivo per cui le donne sono certo più emozionali rispetto agli uomini) e molto meno testosterone – da qui il minor (di solito) desiderio sessuale.

Fin qui abbiamo delineato le caratteristiche di base. Ma quando nasce una coppia, ecco che la nostra già citata Madre Natura scombina un po’ i piani per far sì che non ci lasciamo subito lamentandoci di tutti i presunti difetti del nostro partner. Insieme al cocktail di ormoni che il cervello rilascia nei due innamorati, i livelli di testosterone nell’uomo si abbassano e si alzano quelli di ossitocina, per far sì che si prenda cura in maniera molto più amorevole e dolce della sua dolce metà, mentre nella donna si abbassano i livelli di ossitocina e si alzano quelli del testosterone, per rendere la donna molto più…vogliosa.

Tutto molto bello, ma purtroppo, per i migliori ottimisti dell’amore perfetto, dopo che la Natura pensa di aver dato il tempo alla coppia di aver procreato e generato i successori del loro corredo genetico (questo è quello che pensa la Natura, naturalmente) in un tempo che va dai 3 ai 6 mesi, i livelli di ormoni tornano ai loro livelli normali.

Perché gli uomini al mattino hanno un’erezione?

Per quanto faccia ridere la cosa, questo capita spesso e a moltissimi uomini (in realtà, è un meccanismo innato nell’uomo). I motivi sono principalmente due.

Il primo è che il livello di testosterone nell’uomo è massimo al mattino e minimo alla sera. Questo perché, nei tempi antichi, l’uomo-raccoglitore non aveva la certezza di tornare vivo dalla sua battuta di caccia per la sopravvivenza, quindi dava a lui un’ultima possibilità di procreare nel caso non fosse tornato più a casa. Intelligente Madama Natura, non trovate?

Il secondo motivo è di carattere fisiologico. I nervi erettili che causano l’erezione nell’uomo sono avvolti intorno alla ghiandola prostatica, che sta subito sotto la vescica. Quando la vescica è piena questa fa pressione ai nervi erettili, che così fanno drizzare il pene. Se dormite con la vostra dolce metà, sappiate che quella spatola dura che qualche volta vi ritrovate nella schiena la mattina è il rimasuglio simbolico di una specie di bacio d’addio ancestrale.

Perché le donne non passano una fase di calore come tutti gli altri esseri viventi?

In realtà, tecnicamente anche le donne, in certi momenti del mese, sono “in calore”. Due o tre precisamente. Solo che non lo danno a vedere! La donna è infatti l’unica femmina di tutte le specie esistenti che ha nascosto l‘ovulazione all’uomo. Una donna ha infatti sempre potenzialmente voglia di fare sesso, che sia il primo o l’ultimo del mese.

Perché? Come abbiamo imparato nei brevi punti precedenti, niente è lasciato al caso. Sembra che per i biologi evoluzionisti, il fatto che la donna sia sempre disponibile sia un modo che consente di usare il sesso per cementificare il rapporto, e tenere legato a sé il partner. Questo perché la donna necessitava di un uomo che le desse le risorse derivate dalla caccia per dare la possibilità alla sua prole di crescere sana e forte.

Quindi, la morte del romanticismo? Non proprio!

Nonostante queste 3 piccole curiosità sembra tolgano romanticismo a quello che può essere l’amore e la dinamica di coppia, in realtà lo rafforzano. Capire come agiamo, almeno dal punto di vista istintivo e biologico è un modo ulteriore per andare a fondo del mistero che lega due esseri e li porta a vivere insieme la meraviglia della vita. Oltre, magari, a stupirsi ancora di come tutto in questo mondo sembra seguire una logica, per quanto a volte invisibile.

 

Fonti:

Paese A., Paese B., Perché gli uomini sono fissati con il sesso… e le donne sognano l’amore?, Rizzoli, 2010.