Il Premio Strega è riconosciuto come il più prestigioso dei premi letterari per quanto riguarda il panorama italiano, e la sua notorietà e il suo pregio sono inoltre consolidati anche all’estero. Viene assegnato dalla Fondazione Bellonci annualmente, a partire dal 1947. Negli anni l’assegnazione dello Strega ha suscitato polemiche, critiche e talvolta ha segnato l’origine di veri e propri casi letterari, suscitando dunque l’attenzione sia del pubblico sia del mondo editoriale.

Nei primi mesi dell’anno sono stati annunciati i 57 libri proposti dagli Amici della Domenica, gruppo storico della giuria del concorso, per l’assegnazione del rinomato riconoscimento. La proclamazione del vincitore avverrà a luglio, nel frattempo l’elenco iniziale di candidati sarà ridotto fino ad arrivare a un gruppo ristretto di opere, i 5 libri semifinalisti. Proprio in questi giorni sono inoltre stati annunciati le 12 opere in gara, selezionati dal Comitato Direttivo del premio tra le proposte dei lettori della domenica. Segue la lista dei libri ufficialmente candidati, alcuni forse attesi, altri invece una sorpresa inaspettata:

  • Valerio Aiolli, Nero ananas edito da Voland e candidato da Luca Formenton;
  • Paola Cereda, Quella metà di noi edito da Perrone e candidato da Elisabetta Mondello;
  • Benedetta Cibrario, Il rumore del mondo edito da Mondadori e candidato da Giorgio Ficara;
  • Mauro Covacich, Di chi è questo cuore edito da La nave di Teseo e candidato da Loredana Lipperini;
  • Claudia Durastanti, La straniera edito da La nave di Teseo e candidato da Furio Colombo;
  • Pier Paolo Giannubilo, Il risolutore edito da Rizzoli e candidato da Ferruccio Parazzoli;
  • Marina Mander, L’età straniera edito da Marsilio e candidato da Benedetta Tobagi;
  • Eleonora Marangoni, Lux edito da Neri Pozza e candidato da Sandra Petrignani;
  • Cristina Marconi, Città irreale edito da Ponte alle Grazie e candidato da Masolino d’Amico;
  • Marco Missiroli, Fedeltà edito da Einaudi e candidato da Sandro Veronesi;
  • Antonio Scurati, M. Il figlio del secolo, edito da Bompiani e candidato da Francesco Piccolo;
  • Nadia Terranova, Addio fantasmi, edito da Einaudi e candidato da Pierluigi Battista.

I libri proposti saranno poi presi in analisi e votati da una giuria composta complessivamente da seicentosessanta membri, nella quale rientrano gli Amici della Domenica (quattrocento persone), i votanti dall’estero selezionati da alcuni Istituti italiani di cultura (circa duecento), i cosiddetti lettori “forti” (quaranta persone) scelti dalle librerie che fanno parte dell’Ali (Associazione Librai Italiani) e i voti collettivi di biblioteche, circoli di lettura e università (per un numero totale di venti).

Questa giuria avrà il difficile compito di nominare i 5 libri finalisti. Questo avverrà il 12 giugno nella Camera di Commercio di Roma poiché la sede della Fondazione Bellonci al momento è inagibile a causa di lavori di ristrutturazione. Il vincitore invece verrà poi proclamato il 4 luglio durante la cerimonia di premiazione nella sede tradizionale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, e verrà trasmessa in diretta su Rai Tre. Intanto i lettori più curiosi possono dilettarsi nella lettura dei libri candidati, scoprire nuovi autori e, perché no, provare a indovinare chi sarà la cinquina finalista o, addirittura, il vincitore.

 


FONTI

Rai News

CREDITS

Copertina