01:07 am
20 novembre 2017

Quando la vagina chiede aiuto, risponde la tecnologia

Quando la vagina chiede aiuto, risponde la tecnologia

Se siete donne e avete letto l’articolo su i.Con Smart Condom, l’anello che registra tutti i dati di una performance sessuale maschile, avrete pensato che la tecnologia viene sempre in soccorso degli uomini. Ma non preoccupatevi, i sex toys sono per tutti e i giochini high-tech sono arrivati anche per voi.

Le app per calcolare il ciclo mestruale e i giorni più fertili sono già in circolazione da tempo, ma i LOON Lab si sono spinti oltre. Per togliere alle donne, già bombardate ogni mese di ormoni, almeno un po’ di stress da ciclo, si sono inventati una coppetta mestruale molto particolare. È in silicone come tutte le altre, ma ha qualcosa in più. LOONCUP è infatti una coppetta mestruale smart, in grado di comunicare una serie di dati al proprio cellulare tramite una connessione Bluetooth. Quindi saprete sempre il livello di liquido mestruale che contiene e vi avvisa quando è il momento di svuotarla. Inoltre è in grado di analizzare il colore dei fluidi e il ciclo in generale, grazie al monitoraggio dei dati da smartphone. Potrebbe essere un “investimento per la vita”, perché ovviamente non è usa-e-getta come un assorbente, quindi, oltre a tenere sotto controllo la vostra salute, potrete anche aiutare l’ambiente.

Sempre in tema ciclo, c’è un’altra novità. The Flex Company ha elaborato FLEX, un tampone monouso molto diverso rispetto a quelli attualmente in commercio. Prima di tutto cambia la forma, più ergonomica e creata appositamente affinché il prodotto non si senta. Ma non è tutto. FLEX ha la capacità assorbente di tre tamponi super (quelli nella confezione verde per intenderci) ed una durata di circa 12 ore. Il sito del produttore garantisce anche niente perdite e niente infezioni. Inoltre, deve essere posizionato alla base della cervice, in modo da lasciare libero il canale vaginale. Il che significa una cosa: sesso libero anche durante il ciclo!

L’ultimo prodotto smart è un vero e proprio sex toy. Il classico e intramontabile vibratore ha fatto un salto di qualità diventando high-tech. Varie aziende hanno investito in progetti simili, ma quella che vanta maggior successo, con menzioni da Cosmopolitan al New York Times è Lioness. A vederlo sembra un normale vibratore, magari solo con un design un più più ricercato (ma mai ai livelli di LELO). In realtà questo giocattolino ha qualcosa di speciale: contiene infatti una serie di sensori che misurano temperatura, movimenti e pressione ed è in grado di trasmettere poi tutti questi dati ad un’applicazione, così da monitorare costantemente tutte le fasi dell’orgasmo e da cogliere le differenze di durata e intensità tra i diversi utilizzi. Questo può essere molto utile a scoprire meglio il proprio corpo e ciò che maggiormente eccita, poiché ogni donna ha bisogna di una stimolazione differente, che magari nemmeno essa stessa conosce appieno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *