C’è un grillo, sul davanzale.

E’ l’ultimo rimasto.

Nella fredda brezza settembrina

canta,

come se fosse ancora luglio.

Canta,

imperterrito,

intrepido,

irriducibile.

Canta contro l’inverno,

si fa beffe di lui.

Sfida il gelo.

E’ l’ultimo rimasto.

Un guerriero che si batte

contro le regole del mondo.

Un insetto

là fuori

sta facendo

la rivoluzione.

credits