04:01 pm
24 novembre 2017

Icons: il trench Burberry

Icons: il trench Burberry

Classico intramontabile della storia inglese e indumento sexy-chic della favola della moda, il trench è qualcosa di più che un semplice impermeabile. Il primo trench coat è da attribuire allo scozzese Charles Mackintosh che lo creò nel 1824, ma fu grazie a Thomas Burberry che divenne un indumento comodo e agevole e un capo iconico della contemporaneità.

Thomas Burberry aprì la sua boutique «T. Burberry & Sons», in Hampshire, nel 1858. In collaborazione con la proprietaria di una manifattura di cotone iniziò a produrre un cappotto impermeabile in gabardine (o gabardina, insomma un tessuto in filato pettinato in tinta unita inventato nel 1879).

Negli anni successivi si specializzò nella confezione di abbigliamento sportivo e durante la Prima Guerra Mondiale creò il suo rinomato trench (o trench coat, letteralmente “cappotto da trincea”) “The Burberry” per l’esercito inglese.

Il primo modello, il “Tielocken”, fu brevettato nel 1912, a Castelford. Era un modello senza bottoni e con cintura in vita che fungeva ad una funzione essenzialmente pratica poiché  proteggeva dalle intemperie e favoriva il movimento.

Per la produzione di un singolo cappotto sono richieste oltre 100 procedure – un artigiano ha impiegato un intero anno di pratica per perfezionare il solo colletto. La sua anatomia comprende l’allacciattura doppiopetto, maniche raglan e cintura in vita  con anelli in ottone.

Un elemento emblematico che conserva in sé il DNA essenziale della maison inglese, lo stile, la comodità e la versatilità, infatti il trench è personalizzabile sia nel taglio che nel colore. Per questa ragione rimane ancora oggi un caposaldo della tradizione artigiana al’interno dell’immaginario della moda. Lo stesso Christopher Bailey, CEO di Burberry, ha sottolineato con fermezza l’importanza per il brand di rimanere al passo coi tempi. La sua linea stilistica si orienta verso un consumatore più giovane, per questo dà vita alla linea “Burberry Prorsum”, dove Prorsum indica “Avanti” in segno di incoraggiamento, nella quale unisce gli aspetti classici della maison ai trend decisamente più giovanili.

A dimostrarlo è il recente progetto Art of The Trench, una galleria fotografica che mostra quanto il trench sia ancora parte fondamentale del fashion system.

Ad aver contribuito sono stati sicuramente i personaggi che fanno parte, oggi, della pop culture: Humphrey Bogart lo ha reso “iconico” in Casablanca, mentre modelle come Kate Moss lo indossano con sensuale disinvoltura.

L’abbigliamento Burberry è sicuramente riconoscibile dal caratteristico motivo tartan (dai colori cammello, avorio, rosso e nero) della fodera, color miele ma le varianti prevedono anche il nero e il grigio chiaro.

 

Fonti:

Dictionnaire de la mode, Georgina O’Hara Callan; L’Officiel Hommes Singapore n.07, S/S 2016

www.grazia.it

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *