06:52 pm
19 novembre 2017

Storie del Signor G, un capolavoro senza tempo

Storie del Signor G, un capolavoro senza tempo

Quando d’estate i teatri sono chiusi non c’è altra soluzione che affidarsi a qualche festival estivo o ad un buon dvd. Su Youtube sono disponibili diversi spettacoli teatrali completi, tra cui Storie del Signor G di Giorgio Gaber.

Si tratta di una raccolta dei filmati più importanti dei suoi spettacoli teatrali. Gaber è stato uno dei precursori del teatro canzone, che consiste nell’alternare monologhi teatrali all’esecuzione di canzoni. Unico grande protagonista della rappresentazione è Giorgio Gaber in abito scuro, alle sue spalle si trova il complesso che accompagna le sue canzoni sullo sfondo neutro di un palcoscenico. Gaber recita con voce piuttosto bassa e avvalendosi della mimica, quando canta si accompagna con una chitarra. Tra le sue canzoni troviamo anche alcuni suoi grandi classici come La paura, La pistola, La libertà e La nave.

Gaber parla dell’uomo moderno – o almeno dell’uomo a partire dagli anni ’70 sino ai vent’anni successivi,epoca cui appartengono i filmati -: non vengono risparmiate le piccole grandi contraddizioni del quotidiano, della vita in famiglia, della politica, della società, ma sempre con il sorriso. Anche nelle canzoni del cantautore la parola è fondamentale in quanto ogni brano racconta una situazione, spesso molto comica.

Le quattro ore di dvd sono state pensate per un pubblico giovane, che non ha potuto conoscere il teatro di Gaber. Gaber in persona realizzò i filmati, selezionando i brani suddivisi nelle quattro parti, e si occupò delle inquadrature, del montaggio, della scaletta. La telecamera non è fissa e si sofferma sui particolari del viso di Gaber attraverso degli straordinari primi piani che trasmettono la magia del teatro allo spettatore. Il cofanetto è stato esaurito poco dopo la sua comparsa in commercio  ed ora non è più in vendita, ma fortunatamente è disponibile su Youtube.

Il vero nome di Gaber è Giorgio Gaberscik, un cognome proveniente dal Goriziano sloveno, anche se l’autore è nato e cresciuto a Milano. Oltre che cantautore e attore teatrale, Gaber è stato commediografo, regista teatrale, attore cinematografico e uno dei primi chitarristi di rock and roll in Italia; fu uno dei più grandi esponenti dello spettacolo italiano del secondo dopoguerra. I suoi fan lo hanno soprannominato “Il signor G”.

Uno degli aneddoti più curiosi su Gaber riguarda il modo in cui si approcciò alla musica. Gaber era un bambino cagionevole di salute infatti, dopo essersi ammalato di poliomelite, rimase leggermete paralizzato ad una mano. Per irrobustire l’arto, il padre gli regalò una chitarra e fu così che Gaber mosse i primi passi nel mondo della musica. Il fratello maggiore suonava la chitarra per diletto e ciò agevolò il piccolo Gaber nell’apprendimento.

 

Credits:
STORIE DEL SIGNOR G, Spettacolo sul Teatro-Canzone di Gaber-Luporini

Fonti:
http://www.giorgiogaber.it/news/storie-del-signor-g-2013
https://it.wikipedia.org/wiki/Giorgio_Gaber

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *