Quello che Vi Consiglio Vol. 8.

QVC8.

Ecco il nuovo mixtape di Gemitaiz. Il titolo non è assolutamente una novità; ormai sono anni che il rapper romano Davide De Luca, classe ’88, pubblica dischi inediti del tutto gratuiti per i propri fan. Questo progetto continua dal lontano 2009, anno di inizio della collaborazione con la casa discografica Honiro Label. È il secondo progetto discografico che Gemitaiz pubblica in un solo anno: nell’aprile del 2018, infatti, aveva già stupito i suoi fan con il disco Davide. Le tracce di QVC8 sono facilmente scaricabili sul proprio computer o sul proprio cellulare grazie al sito ufficiale del rapper e possono essere ascoltate in ogni momento.

Questo gesto è un simbolo di rivoluzione per il mondo musicale di oggi, ormai fin troppo industrializzato. Un’industria in cui ciò che importa è solo la vendita e in cui la musica è merce. Un brano, ormai, acquisisce valore solo attraverso la vendita o la vincita di alcuni premi, come il disco d’oro o di platino, o per essere stato primo in classifica su una piattaforma digitale come Spotify. Inoltre, anche il numero delle visualizzazioni sui canali web dedicati ai video come YouTube è rilevante: questo permette di ottenere più visibilità, popolarità ed essere inserito nelle playlist di successo. Gemitaiz ribalta la struttura della mercificazione e decide di pubblicare una serie di canzoni senza ricavare assolutamente nessun guadagno, né per sé, né per i suoi produttori.

Il mixtape è un insieme di tracce, in alcuni casi ricavate dalle basi di altri successi, principalmente americani, che vengono scelte direttamente dal rapper secondo una questione di gusto personale, o perché le considera degli esempi e delle colonne portanti del rap americano che vorrebbe portare e integrare in Italia.

Questa volta QVC8 ha delle caratteristiche diverse rispetto agli anni scorsi, in quanto per la prima volta alcune delle basi delle tracce sono state create dall’etichetta discografica e dal produttore dell’artista. Per questo motivo sei pezzi sono stati lanciati sul mercato il giorno precedente rispetto ai restanti. Toradol, Bad Boys, Giuro Che, Che Ci Faccio, Senza Di Me e Rollin’ sono stati pubblicati sulla piattaforma Spotify in quanto versioni originali. Gli altri, invece, non possono essere caricati per questioni di copyright. L’annuncio del mixtape è stato dato grazie ai social network, in particolare grazie alla pagina Instagram del cantante. I suoi fan avevano già intuito che qualcosa si stesse muovendo, anche perché Davide ha spesso dichiarato: “Io lavoro sempre a qualcosa”.

Il disco di quest’anno contiene 18 singoli ed è colmo di collaborazioni. Gemitaiz dà molta importanza ai featuring e, dato che non concede spesso delle collaborazioni, quando ciò accade è perché crede molto nel lanciare i nuovi cantanti con un progetto artistico interessante. Gli artisti più singolari che troviamo nella raccolta sono Priestess, Quentin40, Vegas Jones e Tedua.

Copertina del singolo Senza Di Me

Il primo singolo tratto da QVC8 è Senza Di Me, in collaborazione con Venerus e Franco 126, quest’ultimo un ragazzo romano come lui che si è fatto conoscere per il duo creato con Carlo Coraggio, in arte Carl Brave. La traccia racconta di una storia finita, ma di un amore ancora forte.

Prendimi a pugni il cuore se ritorno di nuovo da te. Da fuori non sembro solo, ma, baby, tu sai come sono. Offrirò a tutti un giro per brindare un’altra volta a te che mi hai lasciato il segno e da quando non ti ho mi perdo.

La seconda traccia che troviamo nel mixtape, Rollin’, è un singolo uscito precedentemente, ma che è stato poi inserito con le altre. L’uscita di questo pezzo è stata utilizzata come primo indizio per lanciare la nuova uscita della raccolta.

Il successo dell’inedito mixtape è assicurato, così come lo è stato per tutti i volumi precedenti. La motivazione è che Gemitaiz, attraverso questo lavoro, riesce a esprimersi nel modo più libero possibile, senza filtri o costruzioni. Per tutti coloro che volessero partecipare a un concerto, il cantante ha appena aggiunto due date estive nelle città di Milano e Roma e i biglietti sono in vendita sul sito ufficiale di TicketOne.

I sogni di un ragazzetto che ora scoppia un palazzetto. A scuola non andavo bene, allora ho mollato e le ho detto: “Mamma, giuro che ‘sta merda farà centro”
(Giuro Che)

A Davide persona, e non personaggio, non interessa piacere a un pubblico vasto. Gli basta sapere di avere il suo pubblico fisso e autentico che lo segue da quando ha riscosso i primi successi. Questo è ciò che continua a dargli ispirazione e forza. È un’artista complicato, ma noi fan lo accettiamo così com’è. È un mistero con una bellezza particolare da svelare.