17 novembre 2018

Sinatra: la G la U la E è puntuale come le tasse

Sinatra: la G la U la E è puntuale come le tasse

“Sto flow, quarantaquattro KO come Mike

Non lo dico io, cabròn, l’ha detto Spotify”

Come ogni anno è uscito un album di Guè Pequeno, vero stakanovista della scena urban italiana. E come ogni anno in questa scena non si parla d’altro.

Quali le novità rispetto a dodici mesi fa? Sicuramente il management, in quanto di recente, con una mossa tutt’altro che scontata, l’ex Club Dogo ha scelto di affidarsi alla BHMG di Dj Shablo. A questo si deve la presenza di Charlie Charles come direttore artistico dell’intero progetto. È la prima volta che il milanese si affida a un supervisor anziché lavorare autonomamente.

Sinatra (Universal Music) è più breve dei lavori precedenti: dodici brani, dodici diversi flow, per un totale di poco più di mezz’ora. Il guercio si confronta con chiunque, come ha sempre fatto, anche se qui forse il numero di collaborazioni gli è sfuggito di mano. Si parte con la new wave, Capo Plaza, Sfera Ebbasta, Dref Gold (il più anonimo), Tony Effe e Pyrex, i quali hanno spesso mostrato rispetto e riconoscenza per il guercio. Tra i pesi massimi del rap fanno bella figura Luchè e Marracash, ma soprattutto Noyz Narcos, che caccia una strofa memorabile in Bastardi Senza Gloria. Quasi volontariato ospitare Elodie (a cui un anno fa cancellarono addirittura un live per biglietti invenduti), mentre la vera hit radiofonica del disco, 2%, ha in sottofondo il freschissimo Frah Quintale. Da menzionare anche Bling Bling, pezzo dance hall, con ritornello pop e strofe rap, in cui c’è il campionamento di Oro di Mango un bel tributo in pieno stile hip-hop a un pezzo che fece epoca. Infine, il vero vanto: Cosculluela, una delle più importanti star sudamericane degli ultimi vent’anni, non si risparmia in Bam Bam, dove, dopo Milionario, ritorna El Micha. Altra novità è la intro Hugh Guefner: non era mai successo nei quattro lavori precedenti che il “Sinatra” del rap italiano si avvalesse di un simile artificio.

 

L’intero album è tutto un giocare su metriche e sonorità nuove e inesplorate, come Cosimo Fini, classe 1980, ci ha abituati da ormai otto anni a questa parte (2011 anno di uscita del suo primo album solista, a cui si riferisce la quinta traccia di Sinatra): è stato il primo a trappare, il primo a fare un pezzo latin, il primo a portare il gangsta rap in classifica. La scorrettezza verbale gli piace, gli è sempre piaciuta, non tanto come trasgressione, ma in quanto libertà d’espressione. Se i testi espliciti sono ormai accettati e di successo nell’ opinione generale dei discografici italiani, come in Francia e in Germania, lo si deve soprattutto a lui: si tratta di una vera e propria vittoria personale.

Questo non è un album di contenuti, si parla come di consueto di malavita, donne e marche costose: è un approccio totalmente in stile USA 2018. Serve conoscere quel mondo, dove il rap è nato quarant’anni fa e che ancora oggi detta le tendenze, per comprendere quanto apprezzabile sia il tentativo di ammodernamento che Guè porta avanti di anno in anno nella musica italiana (“in Italia trendsetter” si autodefinisce a ragione in Hotel).

L’ex Sacre Scuole è stato l’artista più ascoltato su Spotify nel 2017 e questo racconta tanto di quanto le radio non rispecchino i reali gusti degli ascoltatori (eccezion fatta per PES, ma siamo nel 2012, quali pezzi di Guè Pequeno avete sentito massicciamente in radio?). A marzo sarà il primo vero artista hip hop italiano (Fedez, J-Ax, Caparezza e Salmo son stati contaminati, legittimamente, da rock e pop) a suonare al Forum d’Assago. Sinatra ha esordito primo in FIMI, sesta volta consecutiva che ciò accade nella carriera di Pequeno. Una carriera puntuale e vincente.

Tracklist

  1. Hugh Guefner
  2. Trap Phone (Ft. Capo Plaza)
  3. Borsello (Ft. DrefGold & Sfera Ebbasta)
  4. 2% (Ft. Frah Quintale)
  5. Bling Bling (Oro)
  6. Claro (Ft. Pyrex & Tony Effe)
  7. Bastardi Senza Gloria (Ft. Noyz Narcos)
  8. Bam Bam (Ft. Cosculluela & El Micha)
  9. Sobrio (Ft. Elodie)
  10. Babysitter
  11. Modalità Aereo (Ft. Luchè & Marracash)
  12. Hotel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.