14 novembre 2018

UNO STAGE ALLA COLLEZIONE HEGENBARH DI BERLINO

UNO STAGE ALLA COLLEZIONE HEGENBARH DI BERLINO

La Collezione Hegenbarth si trova nel quartiere berlinese di Charlottenburg, vicino a ciò che rimane della famosa Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche, chiesa simbolo della capitale tedesca gravemente danneggiata durante la Seconda guerra mondiale.

Si tratta di una ricchissima raccolta del lavoro del grafico, illustratore, pittore e disegnatore tedesco Josef Hegenbarth, ed è qui che ho avuto la fortuna di lavorare per qualche mese come stagista.

La vita dello stagista, si sa, non è priva di affanni e ansie a causa del fatto che generalmente si tratta di una delle prime esperienze lavorative. C’è certo l’euforia del mettere finalmente in pratica tutta la teoria appresa all’università, ma anche la paura di non esserne all’altezza; lavorare in una lingua straniera inoltre può non facilitare il compito. Tuttavia, essere stata stagista a Berlino, e in modo particolare alla Collezione Hegenbarth, è stata per me un’esperienza estremamente positiva e arricchente.

Mostra alla Collezione Hegenbarth Vision der Freiheit con opere di Josef Hegenbarth, Fritz Kühn, Margaretha
Reichardt, Anton Wendling e Fritz Schwerdt. ⓒ Foto: Markus Stegner

Mostra alla Collezione Hegenbarth Vision der Freiheit. ⓒ Foto: Markus Stegner

Lo stagista della Hegenbarth Sammlung è invitato a partecipare a pieno alla vita progettuale e organizzativa della collezione. Si ha l’opportunità di toccare con mano le opere d’arte, di prendere parte alle riunioni per la progettazione di nuove mostre e, non in ultimo, si sente che le proprie opinioni e idee vengono ascoltate e talvolta anche accolte. Tutto ciò è molto gratificante perché si crea un vero rapporto di scambio, tra i datori di lavoro e lo studente, fecondo sia dal punto di vista lavorativo che da quello umano.

La collezione è gestita dai suoi fondatori, Jutta e Christopher Breu, che salvaguardano e sponsorizzano l’opera dell’artista tedesco tramite mostre sempre nuove e stimolanti che spesso vedono l’affiancamento del lavoro di Hegenbarth a quello di autori suoi contemporanei o attuali che condividono una medesima poetica, un soggetto o una tecnica.

La produzione di Josef Hegenbarth è veramente sterminata ed è principalmente conservata a Berlino e a Dresda, città in cui l’artista visse gran parte della sua vita e in cui morì all’età di settantott’anni, nel 1962.

A differenza di molti artisti suoi contemporanei Hegenbarth non si arrese mai all’astrattismo, ma tutta la sua opera è strettamente legata alla realtà, con molti punti di contatto con il celebre pittore connazionale Otto Dix; anch’egli come quest’ultimo infatti si dedicò a scene di strada e ai suoi personaggi.

Mostra alla Collezione Hegenbarth Das Lied von der Glocke. ⓒ Foto: Markus Stegner

Non meno proficua e interessante fu la sua attività di illustratore, egli diede vita a più opere della letteratura classica tedesca; in modo particolare bisogna ricordare per la loro bellezza le raffigurazioni del poema epico Niebelungenlied (Il canto dei Nibelunghi), dell’opera poetica di Friedrich Schiller Das Lied von der Glocke (La canzone della campana) e del romanzo dello scrittore romantico tedesco Joseph Freiherr von Eichendorff Aus dem Leben eines Taugenichts (Vita di un perdigiorno). Tra quest’ultimi acquarelli ne compare uno estremamente poetico e raffinato intitolato Nacht in einem Römischen Garten (Notte in un giardino romano), che rappresenta il protagonista del romanzo che dorme davanti allo sfondo di una Roma notturna e piuttosto fiabesca. Ammirare le opere di Josef Hegenbarth è d’altronde come entrare in un mondo parallelo popolato da animali di ogni sorta e affollato da personaggi variopinti che, grazie ad un tratto veloce, sembrano prendere letteralmente vita all’interno delle tavole dell’artista tedesco.

Nacht in einem Römischen Garten (zu Joseph von Eichendorff: Aus dem Leben eines Taugenischts), Hegenbarth
Sammlung Berlin, ⓒ VG Bild-Kunst 2018, Foto: Hans Georg Gaul


FONTI
Esperienza diretta dell’autrice
CREDITS

Rilasciate dalla collezione  Collezione Hegenbarth

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.