05:14 am
15 luglio 2018

Green Fashion: Airpaq presenta zaini con cinture di sicurezza

Green Fashion: Airpaq presenta zaini con cinture di sicurezza

La moda ecosostenibile o Green Fashion è ultimamente una realtà sempre più concreta e accessibile. L’acerbo ramo della moda nato negli anni Novanta non conosce né regole, né limiti: al green carpet della sesta edizione del Green Fashion Week, tenutasi a Roma nella prima settimana di novembre, sfilano curiose creazioni in cotone coltivato e dai colori sgargianti, ottenuti da coloranti tessili ecocompatibili, ossia privi di sostanze chimiche dannose per l’ambiente. Aumentano nei negozi i prodotti green e dilaga il vintage, inteso come il recupero di vestiti e materiali in disuso. Tra i tanti esemplari ecosostenibili presenti nel mercato, richiamano facilmente l’interesse gli zaini prodotti dall’azienda Airpaq.

Cos’è Airpaq?

Il progetto Airpaq prende vita nel 2015, quando due studenti universitari, Adrian e Michael, iniziano il master in imprenditorialità strategica a Rotterdam.  Per un compito che richiede la creazione di prodotto a partire da materiali di rifiuto, i due giovani passano sotto setaccio una discarica: la loro attenzione è catturata da un airbag esploso e da un paio di cinture di sicurezze. Inesperti nell’arte del cucire, fanno il loro primo investimento in una macchina da cucire vecchia di cento anni al prezzo di soli dieci euro. In quel contesto universitario nasce il primo esemplare di zaino Airpaq. Grazie al sostegno di colleghi, professori e mentori l’anno si conclude con una laurea e un’impresa pronta a decollare.

Our goal for Airpaq is to […] create products that convince our customers both ecologically and esthetically.

Il nostro scopo per Airpaq è di […] creare prodotti che convincano i nostri clienti sia ecologicamente che esteticamente.

L’azienda tedesca si pone come obiettivo di coniugare le due realtà di moda ed ecosostenibilità in un prodotto che possa soddisfare le esigenze estetiche del mercato, senza danneggiare l’ambiente. Con questa attenzione la società gestisce il ciclo di produzione in ogni suo aspetto: lo dimostra la breve distanza tra le industrie e i punti vendita in Romania che permette all’azienda di diminuire il suo impatto ambientale.

Gli zaini Airpaq

L’azienda tedesca Airpaq ricicla materiali in disuso come airbag e cinture di sicurezza, restituendolo loro vita in forma di pratici e unici zaini. Il corpo principale dell’articolo sfrutta la resistenza e la durabilità dell’airbag, oggetto destinato a condizioni e contesti estremi. Il materiale delle cinture di sicurezza compone le cinghie degli zaini, mentre il meccanismo della chiusura ne definisce il volume in base alle preferenze del suo proprietario. Il buckle diventa l’elemento estetico distintivo del brand e veicolo del messaggio aziendale. Lo zaino è realizzato in quattro colori: giallo tramonto, nero mezzanotte, bordeaux e blu oceanico, la cui intensità varia a seconda del modello.

È possibile preordinare adesso gli zaini sul sito ufficiale dell’azienda che promette di annettere in futuro nuovi elementi al modello standard: superato l’incasso di 70 000 euro, Airpaq integrerà una tasca esterna nella parte superiore, mentre per gli 80 000 euro si considera di realizzare una versione nel colore verde.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.