Ti ho amata fino al delirio

Fino a divenir cieco

Alle frasi d’amore del libro dei sensi.

Mi sono amato nel mio delirio

Fino a farmi carico d’atroci accuse,

Genocidi di sogni, orgoglio e dignità.

Ho farfugliato nel mio delirio

L’ultimo, lucido accesso:

Fuggi da questo delirio…

Prima che torni me stesso.

In numerose danze oniriche

Ti ho scorta e inseguita

Ma, goffo e impacciato,

Precipitavo

In ignobile danza di palpebre vive –

E impacciato, persistevo e goffo

Seguivo il tuo spettro:

Ma senz’altri mondi in cui dirmi incappato.

Ti ho amata fino al delirio

Fino all’amore astratto,

Assuefatto, ridicolo…

Ti ho amata fino all’odio che bolle.

Ed ora che bolle,

Quest’odio, allo specchio

C’è un nervo scoperto che punge e che canta:

Ti ho amata

Fino

Al delirio…

Fin quando ad amarti

Conviene

Io parta.

 

crediti immagini