Sono rimasto letteralmente ammaliato quando, per puro caso, una pubblicità su Youtube sponsorizzava il nuovo film di David Ayer “Suicide Squad“, in arrivo nelle sale ad agosto 2016. Da fan dei supereroi e in particolare di Marvel e DC Comics, non mi sarei mai aspettato di vedere sul grande schermo una pellicola che trattasse del gruppo di super-cattivi di Gotham City, nemici storici di Batman, che molti conoscono solo di facciata.
Analizzando il materiale che ci è pervenuto finora, pare che questo action-movie sia più basato sulla psicologia dei personaggi, che sulla trama vera e propria, personaggi unici, interpretati da attori che calzano al cento per cento i propri ruoli.

12489243_1674589672821667_4430624289856009994_oSicuramente, i volti che hanno colpito il pubblico maggiormente, sono quelli di Harley Quinn (Margot Robbie), una pazza criminale amante del Joker che sembra essere la vera star della trama; poi abbiamo Joker (Jared Leto), ovviamente, che sembra promettere scintille sebbene il suo look appaia “aggiornato” e compaia nel film più come un antagonista, insieme al suo nemico di sempre, Batman (Ben Affleck)
Altro volto noto per gli appassionati di fumetti è sicuramente Deadshot (Will Smith), il cecchino migliore al mondo, che segue in tutto e per tutto il design datogli dai fumetti. Non poteva mancare anche Killer Croc (Adewale Akinnuoye-Agbaje), un pugile professionista con una malattia che lo fa assomigliare ad un rettile.
Altri elementi, seppure meno noti o aggiunti appositamente nella pellicola, sono l’Incantatrice (Cara Delevingne), Capitan Boomerang, El Diablo, Slipknot, Katana e Rick Flag.
In un susseguirsi di gag, scene di pura azione da togliere il respiro, irriverenza e genialità diabolica, Suicide Squad si preannuncia un capolavoro del super-cinema già dai suoi trailer. Della trama effettiva si sa poco o nulla, se non che questi mercenari vengono incaricati dal governo di portare a termine operazioni ad alto rischio a Gotham e non solo.

Detto questo, mi sento di lasciarvi con il trailer che mi ha convinto a risparmiare qualche euro per godermi al cinema un film inatteso e profondamente ispirato che, per una volta, si concentra completamente sui cattivi.

Tutti i crediti sono riservati alla Warner Bros.