14 dicembre 2018

Nel mondo delle case editrici indipendenti: Neo Edizioni

Nel mondo delle case editrici indipendenti: Neo Edizioni

Negli ultimi anni, le case editrici indipendenti si stanno ritagliando il proprio angolino, piccolo o grande, nel mondo. Realtà in continuo sviluppo, che reclamano il diritto di esistere e, soprattutto, che sono portatrici di storie singolari. Tra queste, vi è la Neo Edizioni, di cui per altro ricorre il decimo anniversario.

Nel lontano 2008, infatti, in un paese aquilano di neanche settemila abitanti, Castel di Sangro, al confine tra il Parco Nazionale d’Abruzzo e il Molise, nacque la Neo Edizioni.

Case editrici per uno scrittore esordiente – NEO. Edizioni

Il logo della casa editrice

Un nome, un programma. Eh sì, perché questa casa editrice si pone l’altezzoso obiettivo di diventare un neo del mondo editoriale, esplorandolo a tutto tondo e in tutte le sue sfumature, come appunto sono i molteplici modi in cui può essere visto il neo comunemente definito. Questa esplorazione, che si declina anche nella ricerca di una sorta di forma di democrazia nell’espressione, mira al superamento del canovaccio e del pensiero unico, oltre che alla mirabolante caduta della censura a salvaguardia del “politically correct”.

Grande importanza al ruolo del lettore nell’ambito della narrazione e del meccanismo editoriale, che viene così definito «habitat del testo», mentre lo scrittore appare come «l’eletta guida tibetana»: dunque, viene messo palesemente a bando il circolo vizioso del marketing intessuto nell’intricata tela del consumismo.

L’uomo che viaggiava con la peste è un romanzo edito Neo Edizioni.

Le due facce del neo, quella bella e quella brutta: così, il cardine della Neo Edizioni è l’utilizzo di una dissacrante ironia per scandagliare gli orizzonti più bui del dolore umano, portandolo ad una celebrazione apparentemente paradossale. Gli autori della Neo Edizioni sono viaggiatori dell’inconscio, che si muovono «in direzione ostinata e contraria», per dirla con le parole di De Andrè, che non hanno paura di osare, rompendo i canoni della tradizione più pura e sfiorando apici estremi.

La Neo Edizioni presenta varie collane al suo interno:

  • Potlatch, di cui fa parte L’uomo che viaggiava con la peste di Vincent Devannes;

  • I Nei, di cui fa parte Coi binari fra le nuvole. Cronache dalla Transiberiana d’Italia di Riccardo Finelli;

  • Iena, di cui fa parte Grandi momenti di Franz Krauspenhaar;

  • Intimate, di cui fa parte L’amore non si cura con la citrosodina di Alessandra Racca;

  • Dry, di cui fa parte Sfida all’OK Dakar di Otello Marcacci;

  • Cromo, di cui fa parte Pompei di Toni Alfano.

La Neo Edizioni organizza anche eventi, come si vede nell’apposita sezione presente sul sito e vanta una rassegna stampa non indifferente, composta addirittura da interviste su Rai3. Numerose sono, inoltre, le collaborazioni con i partner editoriali, tra cui spiccano Einaudi e la Feltrinelli

Insomma, la Neo Edizioni si presenta a pieni voti come una casa editrice indipendente che promette molte sorprese. Non resta che scoprirle assaggiando qualche suo capolavoro e gustandolo pagina dopo pagina!

Per info: http://www.neoedizioni.it/neo/


CREDITS
Copertina by Lo Sbuffo
Immagine 1
Immagine 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.