Serie tv settembre 2021 La casa di carta 5

Guida alle serie tv da vedere a settembre

Tra le serie tv in uscita a settembre c’è un po’ di tutto: la storia inquietante di un chirurgo assassino, due piccole produzioni italiane, qualche avventura di fantascienza, serie animate, e pure un remake presentato alla Biennale di Venezia. La vera novità, però, è che alcune delle serie tv più seguite stanno iniziando a tornare dalla lunga pausa dovuta alla pandemia, e conviene segnarsele una a una per non aspettare oltre.

Le novità settembre: 7 serie tv da tenere d’occhio

American Horror Stories (Disney Plus, 8 settembre)

È il primo spin-off di American Horror Story, la longeva serie tv antologica di Ryan Murphy e Brad Falchuk. Il principio che unisce le due produzioni è lo stesso: raccontare tante storie horror diverse. Mentre nella serie originale ogni storia durava una stagione, però, stavolta ciascun episodio ha trama, personaggi e pure una sigla differenti. Tra i tanti interpreti, moltissimi hanno già preso parte alle precedenti stagioni di American Horror Story (non c’è Sarah Paulson). Benché negli Stati Uniti non abbia riscosso per ora molto successo, la rete FX ha già rinnovato lo spin-off per un’altra stagione.

Dr Death (Starzplay, 12 settembre)

Joshua Jackson interpreta il dottor Christoper Duntsch, un giovane e promettente neurochirurgo di Dallas che qualche anno fa fu condannato per aver volontariamente mutilato o ucciso numerosi pazienti. Alec Baldwin e Christian Slater sono invece i due colleghi che tentarono di fermarne il crescente delirio narcisistico, affrontando diversi ostacoli giudiziari. La miniserie, composta da otto episodi, è tratta dal famoso (e inquietante, dicono) podcast della giornalista scientifica Laura Beil, che in ogni stagione ricostruisce le storie vere di medici criminali.

Ridatemi mia moglie (Sky Serie, 13 settembre)

Di questa produzione originale di Sky si era già parlato a inizio estate, quando l’azienda aveva presentato i suoi quattro nuovi canali dedicati alle serie tv. Si tratta di una commedia romantica in due parti, basata sulla sitcom britannica I Want My Wife Back. Il protagonista è Fabio De Luigi, che interpreta un uomo intenzionato a riconquistare la moglie che lo ha appena lasciato. Insieme a lui, nel cast ci sono Anita Caprioli, Diego Abatantuono, Carla Signoris, Alessandro Betti e Diana Del Bufalo. La regia è invece di Alessandro Genovesi, che ha già lavorato con De Luigi a diversi film comici.

Scenes from a Marriage (Sky Atlantic HD, 20 settembre)

È il remake, prodotto per HBO, dell’omonima miniserie svedese che Ingmar Bergman diresse nel 1973. I cinque episodi affrontano temi come “amore, odio, desiderio, monogamia, matrimonio e divorzio, attraverso la prospettiva di una coppia americana dei nostri giorni”. Gli interpreti principali sono Oscar Isaac e Jessica Chastain, mentre Hagai Levi (lo stesso creatore di In Treatment e The Affair) ha sviluppato, scritto e diretto la serie. Prima di arrivare in tv, tutti gli episodi saranno presentati fuori concorso alla 78esima Mostra del Cinema di Venezia.

Y: L’ultimo uomo (Disney Plus, 22 settembre)

Inizialmente, la nota serie di fumetti Y. L’ultimo uomo avrebbe dovuto diventare una trilogia cinematografica. Poi, dopo una sequela di rimandi e passaggi di diritti, ci si rese conto che un adattamento sviluppato su più puntate (e forse stagioni) avrebbe valorizzato meglio la ricchezza della sua storia.

Gli eventi si svolgono in un mondo post-apocalittico, dove una misteriosa epidemia ha ucciso tutti i mammiferi che possiedono un cromosoma Y. L’unico sopravvissuto è un giovane uomo che, insieme alla sua scimmia cappuccina, intraprende un viaggio per ritrovare il suo amore perduto e scoprire perché proprio lui sia stato risparmiato. A interpretarlo è Ben Schnetzer, mentre la showrunner è Eliza Clark, che ha dovuto aggiornare la gestione dei personaggi transgender nella storia.

Fondazione (Apple TV Plus, 24 settembre)

Anche qui siamo nell’ambito della fantascienza, ma la fonte non è un fumetto, bensì una serie di romanzi scritta da Isaac Asimov tra gli anni Cinquanta e Ottanta. La storia segue il “grandioso viaggio di un gruppo di esiliati con lo scopo di salvare l’umanità e ricostruire la civiltà durante la caduta dell’Impero Galattico”. L’adattamento è stato scritto da David S. Goyer (Il cavaliere oscuro) e Josh Friedman (Snowpiercer), che per girarlo hanno scelto Malta e i paesaggi vulcanici di Fuerteventura e Tenerife.

Luna Park (Netflix, 30 settembre)

La nuova serie originale italiana di Netflix è ambientata a Roma, negli anni Sessanta, e si focalizza sul rapporto tra una ragazza benestante e una giovane giostraia. Il loro incontro fa emergere una storia di intrighi e segreti che unisce le rispettive famiglie, costringendole a ripercorrere il proprio passato. I sei episodi sono scritti da Isabella Aguilar (Baby) e diretti da Leonardo D’Agostini (Il Campione) e Anna Negri (Baby). Il cast comprende, tra gli altri, Simona Tabasco, Lia Grieco, Tommaso Ragno, Paolo Calabresi, Ludovica Martino e Alessio Lapice.

Le altre serie tv in uscita a settembre

Q-Force
(Netflix, 2 settembre)

Una serie animata dove un agente segreto gay sottovalutato e la sua squadra di superspie LGBTQ intraprendono alcune missioni per dimostrare il proprio valore.

Star Wars: Visions
(Disney Plus, 22 settembre)

Una serie antologica composta da nove cortometraggi ambientati nell’universo di Star Wars e prodotti da sei studi di animazione giapponesi.

Midnight Mass
(Netflix, 24 settembre)

Un horror dal creatore di The Haunting of Hill House, ambientato su una piccola isola dove l’arrivo di un prete piuttosto carismatico sembra provocare alcuni eventi miracolosi.

BMF – Black Mafia Family
(Starzplay, 26 settembre)

Una nuova produzione di 50 Cent, sulla vera storia della Black Mafia Family, una delle più potenti organizzazioni di traffico di droga e riciclaggio di denaro negli Stati Uniti. Nel cast ci sono anche Snoop Dogg ed Eminem.

La tamburina
(laeffe, 28 settembre)

Un’apprezzata miniserie britannica del 2018, basata sull’omonimo romanzo di John le Carré. Siamo nel 1979, e un’aspirante attrice inglese viene reclutata dal Mossad per infiltrarsi in un gruppo di terroristi palestinesi che progetta attentati in Europa. Gli interpreti principali sono Florence Pugh, Alexander Skarsgård e Michael Shannon.

Le serie tv di ritorno a settembre

Questo mese vedrà tornare in tv parecchie serie molto attese. Su Netflix uscirà la prima parte di La casa di carta 5 (3 settembre), ma anche Lucifer 6 (10 settembre), Sex Education 3 (17 settembre), Pose 3 (17 settembre) e Dear White People 4 (22 settembre). Su Apple TV Plus si rivedrà invece la seconda stagione di The Morning Show (17 settembre). Infine, su Premium Stories arriverà Supergirl 6 (9 settembre), mentre Prime Video rilascerà Goliath 4 (24 settembre).

Le docuserie in uscita a settembre

Turning Point – L’11 settembre e la guerra al terrorismo
(Netflix, 1 settembre)

La cronaca degli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001, dalla nascita di Al-Qaida negli anni Ottanta alla forte reazione degli Stati Uniti.

Countdown: Inspiration4 Mission to Space
(Netflix, 6 settembre)

Il dietro le quinte della prima missione spaziale civile in orbita, gestita da SpaceX – l’azienda aerospaziale di Elon Musk – e prevista per il 15 settembre.

Vendetta, guerra nell’antimafia
(Netflix, 24 settembre)

Una produzione italiana che racconta le storie del giornalista Pino Maniaci e della magistrata Silvana Saguto, che nel 2013 si accusarono a vicenda di collaborare con la mafia, dopo aver trascorso le rispettive carriere a combatterla.


CREDITS

Copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo