Le mostre milanesi più inedite e particolari del 2021

Con l’arrivo dell’anno nuovo una cosa è certa: il grande punto di domanda che attanaglia il nostro domani non cesserà di esistere in un batter d’occhio. Ci vorrà tempo per capire che svolta prenderanno le nostre vite post pandemiche, come se non gliene avessimo dato abbastanza. Polemiche o meno, siamo ormai giunti nel 2021. Ma quante rinunce abbiamo fatto. Quanti bei momenti persi. Ci è stata tolta la routine quotidiana, nel vero senso della parola. E, dopo aver sperato pazientemente – o quasi – che arrivasse il cambiamento, alla fine siamo cambiati noi.

In un modo o nell’altro, ci portiamo comunque a casa un bagaglio ricco di cose nuove. Per questo l’anno solare appena nato ha grandi responsabilità, ad esempio quella di farci tornare alla normalità. E pensare che 365 giorni fa nessuno di noi si sarebbe mai immaginato di poter desiderare qualcosa di così semplice, e a tratti banale, come la quotidianità. È arrivato, quindi, il momento di proiettare il nostro sguardo verso un’unica direzione possibile. Come affermò Salvador Dalì: Più di tutto mi ricordo il futuro”

Parlando quindi di arte e delle bellezze a cui abbiamo dovuto rinunciare durante l’anno passato, ecco invece le mostre più belle e inedite per questo 2021:

Le signore dell’arte. Storie di donne tra ‘500 e ‘600

Dal 5 febbraio al 6 giugno, il Palazzo Reale di Milano ospiterà questa rassegna tutta al femminile. Per la precisione, sono trentaquattro le donne protagoniste di questa illustrissima mostra. Solo per citarne alcune, Artemisia Gentileschi, Elisabetta Sirani e Lavinia Fontana. A incorniciare la narrazione artistica, più di 150 opere esposte, per raccontare come, tra ‘500 e ‘600,  il gentil sesso fosse già orientato verso una modernità senza precedenti.

Biglietto: 16 euro (Intero), 14 euro (Ridotto), 12 euro (Abbonamento Musei Lombardia), 10 euro (Ridotto Speciale), 6 euro (Biglietto Famiglia). Per info, visitare la pagina dedicata sul sito di Palazzo Reale.

Tina Modotti. Donne, Messico e libertà

Per chi non l’avesse capito, il 2021 è donna! Questa volta, però, è il Museo delle Culture di Milano a ospitare la mostra fotografica in questione. La conduce il tocco di Assunta Adelaide Luigia Modotti – semplicemente conosciuta come Tina – una delle fotografe più influenti del primo XX secolo.

Frida Kahlo by Tina Modotti

Rivoluzionaria e spesso destabilizzante, Tina ha saputo elegantemente imporsi a livello mondiale. Così il MUDEC, dal 19 gennaio al 16 maggio 2021, accoglierà una rassegna fotografica del tutto inedita. Scatti, in bianco e nero, che hanno saputo far luce sull’emancipazione e sull’indipendenza continuamente ricercata dalla stessa fotografia. È stata proprio lei ad affermare:

Voglio poter amare chiunque. Uomo o donna, giovane o vecchio. In completa libertà e secondo il mio sentimento

Biglietto a data fissa, in vendita a breve sulla rispettiva pagina del Mudec.

Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist with Francesca Giacomelli

Dall’aspetto più contemporaneo è invece la mostra dedicata a uno dei più grandi maestri del design italiano: Enzo Mari. I suoi sessanta anni di carriera hanno fatto sì che diventasse presto un colosso internazionale. Per questo la Triennale di Milano renderà omaggio all’artista fino al prossimo 18 aprile. Tra i contributi più noti ricordiamo 16 animali, un puzzle realizzato interamente in legno massello di rovere. Qui, elefanti, serpenti, ippopotami e rinoceronti si intrecciano e si districano, facendo divertire grandi e piccini.

16 animali by Enzo Mari
Attualmente la mostra è visitabile online su Google Arts & Culture.

Realismo Magico

Parlando invece di Coming soon, Palazzo Reale ospiterà, nell’anno a venire, una mostra innovativa, divertente e unica nel suo genere. Quando? Ancora non si sa. Ma quel che è certo è che nessuno potrà perdersela. Quindi, cercate di rimanere aggiornati. Stiamo parlando di Realismo Magico, che esporrà disegni, sculture e documenti facenti parte della corrente italiana omonima. Questa, sviluppatasi a partire dagli anni Venti, si è imposta sul passato come una nuova avanguardia in grado di incantare e sbalordire i suoi osservatori.

Quindi, se in questo 2021 avete voglia di novità, non perdete l’opportunità di assistere alle originali ed esclusive rassegne qui proposte.  Qualunque sia il riscontro, porterete a casa nuove esperienze da inserire nel vostro bagaglio culturale che, per fin troppi mesi, è rimasto chiuso nel cassetto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Sbuffo cerca redattori!

Unisciti a noi come associato e comincia il tuo percorso di formazione giornalistica: quattro articoli al mese in una realtà giovane e propositiva, dove sarai affiancato da correttori di bozze e da tanti collaboratori volenterosi di crescere e migliorarsi!

Inviaci il tuo articolo di prova inedito a

info@losbuffo.it

e se vuoi... Aiutaci a spargere la voce!
Grazie