La ormai celeberrima saga dei Quello che vi consiglio, titolo con il quale vengono indicati i mixtape di Gemitaiz, inizia ovviamente con QVC1, progetto nel quale il rapper inizia a mostrare alla scena italiana la propria fame e la propria capacità di mettere in rima praticamente tutto. Per questo abbiamo deciso di fare una playlist a riguardo, con una selezione delle migliori tracce di questi mixtape, dal primo al nono volume.

Per iniziare, dal 2011 con furore

Tra i brani più rappresentativi della prima tappa di questa saga vi sono Faccio questo, Nun ce la faccio più e Top of the world, brano simbolo del mixtape. QVC2 è, probabilmente, uno dei mixtape più amati del rapper, nonché uno dei più nostalgici. Dal secondo volume segnaliamo Out of my way, Superman 2, Come me e Faccio questo 2, in collaborazione con Emis Killa.

Con il terzo volume, l’artista si distacca leggermente dallo stile dei precedenti e inizia a sperimentare nuove sonorità. Iniziano qui la saga de La ballata del dubbio e le collaborazioni con Nayt (May Day). Tra i brani consigliati L’ho scelto, End of Days e Nato estremo. Dal quarto mixtape, invece, abbiamo segnalato la celebre SiddhartaVivere 2 (Con En?gma e Primo Brown), Stare male.

Una hit storica

Prima fra tutti però On the Corner, probabilmente la canzone più riconoscibile e iconica del rapper romano. Prodotta da Bassi Maestro, altro gigante del rap italiano, la traccia racconta dell’infanzia del rapper, passata tra bravate con gli amici e graffiti nelle stazioni. Nella seconda strofa, invece, Gemitaiz parla dei primi approcci con le ragazze, dell’imbarazzo, concludendo che da “ragazzino con le paranoie” è diventato “ragazzo senza rimpianti”.

La traccia termina con una sentita dedica a Roma, vera ispiratrice della musica del rapper. Vmpsb, uno dei brani più belli da Gemitaiz, assomiglia più a una poesia che a un brano di un mixtape:

Non ci riesco a fare finta di niente, la mia gente qua si è estinta per sempre, quella dell’empatia, della pelle d’oca, quando ci metto la voce sopra alzi il volume e prendi quota […] le sensazioni sono meglio dei traguardi e alle congratulazioni preferisco gli sguardi.

In aggiunta, Quello che vi consiglio 2, saga che verrà completata nel volume 7 con la terza parte. In assoluto, questo è il mixtape più completo del rapper romano – e uno di quelli a cui i fan sono più legati.

Il successo e la continuazione della saga

Dal 2014, dopo l’uscita dell’album Kepler e la certificazione di disco d’oro – evento più unico che raro nel panorama hip hop dell’epoca – Gemitaiz raggiunge un grande un successo a livello nazionale. A questo punto, i Quello che vi consiglio diventano un appuntamento sacro per la fanbase del rapper, che nel frattempo si è allargata notevolmente.

Nel quinto capitolo della saga, sono da segnalare Ballata del dubbio 3 Billy Idol. In questi brani, Gemitaiz sottolinea la propria abnegazione e la produttività che da sempre lo contraddistinguono: “Per questa musica chiediti gli altri che fanno, io ne ho fatti due pure quest’anno”. Da menzionare anche una delle prime collaborazioni con Achille Lauro, da cui nascerà un fruttuoso rapporto negli anni a venire (Keanu Reeves è l’esempio migliore della sinergia tra i due).

Per quanto riguarda Quello che vi consiglio 6, è interessante il pezzo R.A.I.S.C.F, un freestyle di due minuti in cui Gemitaiz butta fuori una serie di rime e di incastri sensazionali e mostra le proprie doti in termini di flow e metrica. Brani da ascoltare assolutamente sono Falsità e cortesia RMX, (che riprende l’omonimo brano di Salmo) e Hangover, vero e proprio capolavoro del rapper. È un brano che riesce a catapultare l’ascoltatore nella sensazione che si prova il giorno successivo a una festa o a una serata, in un’atmosfera chill e rilassata.

E per finire…

Il capolavoro assoluto di Quello che vi consiglio 7 è Il primo, Gli stessi, Gigante con Caneda e Voodoo con Luchè e Coco. Il volume 8 è uscito a fine 2018, periodo in cui la trap si posizionava in cima a tutte le classifiche. Tra i brani migliori ci sono infatti Ye ye ye, cantata sopra il beat di una canzone di Bad Bunny; cosa già sperimentata in Codice pin, in cui utilizza basi di canzoni di trapper internazionali come 6ix9ine, e Young Thug. Il mixtape vede la presenza di Tedua in “Passa”, nella prima collaborazione tra Gemitaiz e l’astro emergente della scene ligure.

Di Quello che vi consiglio 9, unico dei mixtape pubblicato interamente su Spotify, segnaliamo Mondo di fango, una delle più emozionanti tracce conscious di quest’anno. In una benz, con la partecipazione di Fabri Fibra, è un altro pezzo forte del mixtape. Gemitaiz, inoltre, per la prima volta collabora con il rapper casertano Speranza, in Money Money. Infine, la traccia Ehi, che vede la partecipazione delle rapper Priestess e Chadia Rodriguez. È, tra l’altro, una delle sei prodotte dallo stesso Gemitaiz.

La saga, purtroppo, è presente solo su Youtube. Su Spotify è possibile accedere a una raccolta dello stesso Gemitaiz che contiene alcuni dei brani menzionati nell’articolo, come Billy Idol, o La Ballata del DubbioNato Estremo. Solo in quest’occasione, solo per gli adorati lettori de «Lo Sbuffo», abbiamo ugualmente deciso di rendere omaggio al rapper romano, con la nostra playlist “Il meglio di ‘Quello che vi consiglio'”.

Altri consigli

Ovviamente, è da tenere d’occhio anche l’intera saga dei Veleno; il settimo e l’ottavo volume sono su Spotify, e ne esortiamo decisamente l’ascolto. Per chi invece non conoscesse affatto Gemitaiz, un consiglio che ci sentiamo di dare è quello di ascoltare attentamente le Intro e gli Outro di ogni mixtape. Probabilmente, sono i pezzi in cui l’essenza stessa di Davide De Luca si rivela maggiormente, e dove riesce a esprimere tutto il suo l’amore per la musica – e, in particolar modo, per il rap.