Bridgerton serie tv

Guida alle migliori serie tv da vedere a dicembre

Questo dicembre la guida alle cose da vedere ha fatto una piccola eccezione: solo serie tv, niente film. O meglio, i film si trovano da un’altra parte. Le uscite interessanti infatti erano troppe, e tutte in un’unica guida non ci stavano. Per anticiparvi qualcosa, ci sono una biografia abbastanza importante, una miniserie con Nicole Kidman e Hugh Grant, un’altra commedia spaziale, un serie spagnola tratta da un’opera leggendaria, e anche un paio di documentari molto innovativi. C’è poi anche la nuova serie di Shonda Rhimes, che è in costume ma sempre un groviglio di scandali e sentimenti. Esce a Natale, però. E chissà che non intercetti un po’ più di bontà d’animo e pazienza per farsi vedere.

Le novità di dicembre: 10 serie tv da tenere d’occhio

Selena (Netflix, 4 dicembre)

Dal suo omicidio sono passati ormai più di 25 anni, ma la cantante Selena Quintanilla è considerata ancora oggi la “Regina della musica tejana” (o Tex-Mex). Questa serie biografica ne ripercorre l’infanzia e la rapidissima ascesa verso il successo tra gli anni Ottanta e Novanta, raccontando anche sacrifici e difficoltà. A interpretarla è l’attrice Christian Serratos (The Walking Dead), che riprende lo stesso ruolo che Jennifer Lopez ebbe nel film Selena nel 1997, agli inizi della sua carriera.

Euphoria – Episodio speciale (Sky Atlantic HD e Now TV, 7 dicembre)

A causa dei ritardi dovuti alla pandemia, la seconda stagione di Euphoria andrà in onda a 2021 inoltrato o addirittura nel 2022. Il creatore Sam Levinson ha quindi deciso di rilasciare due episodi speciali che colmino l’attesa e facciano da ponte con la stagione precedente. Il primo s’intitola Trouble Don’t Last Always ed è ambientato nel giorno della Vigilia di Natale. Partendo dal primo finale, la trama vede l’adolescente Rue (Zendaya) riflettere sulla sua ricaduta nella tossicodipendenza. Sul secondo episodio speciale invece non si hanno ancora informazioni.

Beforeigners (RaiPlay, 9 dicembre)

Negli ultimi mesi RaiPlay ha iniziato ad acquistare i diritti in esclusiva di alcune serie tv straniere piuttosto interessanti. Questo apprezzato crime drama norvegese, ad esempio, è la prima produzione originale nordica di HBO Europe. La storia parte dal misterioso materializzarsi nel presente di alcune persone venute da epoche passate. Quando una di queste viene trovata morta a Oslo, un poliziotto e una vichinga indagano sul mistero. La serie è scritta dagli stessi creatori della commedia crime Lilyhammer, si compone di 6 episodi ed è già stata rinnovata per una seconda stagione.

Alice in Borderland (Netflix, 10 dicembre)

Alice in Borderland è una nota serie di manga scritti e illustrati dal fumettista Haro Aso. Questa è la sua versione in carne e ossa, nonché la quarta produzione originale giapponese di Netflix. Il protagonista è un giovane apatico e disoccupato che tutto d’un tratto si ritrova in una Tokyo parallela e desolata. Insieme ai suoi amici dovrà affrontare delle pericolose prove di sopravvivenza, proprio come in un videogioco. La prima stagione si compone di 8 episodi.

Il caos dopo di te (Netflix, 11 dicembre)

Carlos Montero, già creatore della nota serie per adolescenti Élite, ha tratto questa serie dal suo romanzo El desorden que dejas. Si tratta di un mistery ambientato in un paesino rurale della Galizia, che si sviluppa su due linee temporali. La trama segue infatti una professoressa che si è appena trasferita nel liceo locale e viene coinvolta in una serie di minacce, bugie e segreti che potrebbe aver causato l’apparente suicidio della donna di cui ha preso il posto. Tra gli interpreti principali ci sono Inma Cuesta (Criminal: Spagna) e Arón Piper (Élite).

The Wilds (Prime Video, 11 dicembre)

Un gruppo di ragazzine di diversa estrazione sociale si trova costretto a convivere su un’isola deserta dopo un incidente aereo. Quel che non sa, però, è che non si tratta di una sciagura fortuita, bensì di un esperimento sociale che porterà le sue componenti a conoscersi meglio e venire a patti con alcuni traumi del passato. La serie è composta da 10 episodi ed è creata da Sarah Streicher (Daredevil).

The Undoing (Sky Atlantic HD e Now TV, 11 dicembre)

Secondo la critica statunitense Nicole Kidman e Hugh Grant sono il valore aggiunto di questa miniserie di HBO dalla trama un po’ debole. Per la precisione, si tratta di un mistery che si mette in moto quando la vita di una psicoterapeuta di successo viene sconvolta pubblicamente dalla scomparsa del marito, rivelandosi non così perfetta come pensava. La storia si basa sul romanzo Una famiglia felice, della scrittrice americana Jean Hanff Korelitz. I 6 episodi sono diretti da Susanne Bier (The Night Manager) e scritti da David E. Kelley, che insieme a Kidman aveva già lavorato a Big Little Lies.

Moonbase 8 (Sky Atlantic HD e Now TV, 14 dicembre)

Tra le tante serie a tema spaziale che sono uscite nel 2020, questa comedy di Showtime è considerata una delle migliori. La trama segue un trio di astronauti piuttosto incompetenti, che spera di essere selezionato dalla NASA per la sua prossima missione sulla Luna. A interpretarli sono i comici Fred Armisen (Portlandia), Tim Heindecker (Le amiche della sposa) e John C. Reilly (Stanlio & Ollio), che sono anche creatori e sceneggiatori della serie. A loro si aggiunge il regista Jonathan Krisel (Portlandia), che ha diretto tutti gli episodi.

El Cid (Prime Video, 18 dicembre)

Le gesta del Cid – ossia il condottiero Rodrigo Diaz de Vivar, una delle figure centrali della Reconquista cristiana della Spagna – sono raccontate nel Poema del mio Cid, un poema epico medievale che si colloca alle origini della letteratura spagnola. Questa è la sua rielaborazione televisiva, dove Jaime Lorente (cioè Denver di La casa di carta) è protagonista di un percorso che intreccia crescita personale, battaglie e intrighi. La serie è composta da 5 episodi che si prospettano piuttosto impegnativi.

Bridgerton (Netflix, 25 dicembre)

È il primo degli otto progetti previsti dalla collaborazione tra Shonda Rhimes e Netflix, annunciata nel 2018. Siamo nella Londra di inizio Ottocento, dove la misteriosa Lady Whistledown (di cui si conosce solo la voce, quella di Julie Andrews), pubblica periodicamente un foglio dello scandalo, con segreti e pettegolezzi sui membri dell’alta società. Tra questi c’è anche la figlia di una famiglia piuttosto potente, che proprio a causa del foglio fatica a trovare marito. Almeno finché non si imbatte in un duca molto ambito, ma ribelle. La serie è tratta dai romanzi della scrittrice americana Julia Quinn e si compone di 8 episodi.

Le altre serie tv in uscita a dicembre, in breve

Tiny Pretty Things (Netflix, 14 dicembre)

Un drama tratto dal romanzo di Sona Charaipotra e Dhonielle Clayton, ambientato in una scuola di danza di Chicago.

Foodie Love (RaiPlay, 23 dicembre)

Una commedia spagnola prodotta da HBO Europe, dove un uomo e una donna cercano di capire se la loro relazione possa funzionare in base alle loro affinità culinarie.

Equinox
(Netflix, 30 dicembre)

Una miniserie soprannaturale danese tratta da un famoso podcast, dove una donna cerca di far luce sulla scomparsa di uno scuolabus di cui fu testimone vent’anni prima.

Le serie tv di ritorno a dicembre

I ritorni tra le serie tv di dicembre sono collocati perlopiù a fine mese. Su Sky Atlantic HD sono previste His Dark Materials 2 (21 dicembre) e Tin Star 3 (30 dicembre), mentre Netflix rilascerà la quarta e ultima stagione di Le terrificanti avventure di Sabrina (31 dicembre).

Le docuserie in uscita a dicembre

I film della nostra infanzia: Le feste
(Netflix, 1 dicembre)

Come sono stati creati alcuni dei film natalizi più famosi, come Elf e The Nightmare Before Christmas, raccontato attraverso le interviste a chi ci ha lavorato.

Alien Worlds
(Netflix, 2 dicembre)

Come sarebbero gli esseri viventi su altri pianeti? Questo documentario prova a immaginarselo combinando la realtà alla finzione: e cioè applicando le leggi della vita sulla Terra al resto della galassia.

Earth at Night in Color (Apple TV+, 4 dicembre)

La vita notturna degli animali ripresa attraverso i sei continenti con una tecnologia all’avanguardia e raccontata dall’attore Tom Hiddleston.

Surgeon’s Cut
(Netflix, 9 dicembre)

In quattro episodi prodotti da BBC altrettanti chirurghi riflettono sulla loro vita e la loro professione.

The Ripper
(Netflix, 16 dicembre)

Una serie true crime sulla storia del serial killer Peter Sutcliffe, meglio conosciuto come lo Squartatore dello Yorkshire, che negli anni Settanta uccise tredici donne.

CREDITS

Copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Sbuffo cerca redattori!

Unisciti a noi come associato e comincia il tuo percorso di formazione giornalistica: quattro articoli al mese in una realtà giovane e propositiva, dove sarai affiancato da correttori di bozze e da tanti collaboratori volenterosi di crescere e migliorarsi!

Inviaci il tuo articolo di prova inedito a

info@losbuffo.it

e se vuoi... Aiutaci a spargere la voce!
Grazie