Ayça Özbank Taşkan, nativa di Istanbul, è una giovane donna architetto e designer turca che, cinque anni fa, ha creato la sua raffinatissima linea di gioielli: Mara Paris.

Ed è proprio a Parigi che Ayça si trasferisce dopo gli studi. La città che le dà modo di approcciarsi in maniera rivoluzionaria al mondo dell’arte, soprattutto perché la particolarità delle sue creazioni è proprio quella di essere ispirate a grandi opere del passato.

Prima di iniziare la progettazione di gioielli, ho provato a fare varie cose: ho lavorato come architetto, ho scritto regolarmente sull’architettura nelle riviste, mi sono appassionato di fotografia e ho lavorato su alcuni progetti di design in altre discipline. Ho creato Mara Paris come progetto insieme alla mia carriera di architetto nel 2015. L’idea principale era quella di creare pezzi indossabili ispirati all’architettura e all’arte moderna per le persone che amano indossare e collezionare oggetti eccezionali.

I modelli artistici di riferimento

Mara Paris nasce quindi dalla volontà di creare qualcosa di unico al mondo. I pittori Henri Matisse e Pablo Picasso e gli architetti Franck Gehry e Zaha Hadid sono i modelli di riferimento. Tanto è vero che i movimenti contemporanei che caratterizzano il loro operato si traducono materialmente in linee sempre semplici e stilizzate. La maggior parte di queste piccole opere rappresentano silhouette di volti, spesso intrecciati tra di loro. E così, indossati, prendono vita, ricordando, infinite volte, i soggetti originari grazie a cui sono venute alla luce.

Ma partiamo da Matisse e Picasso. Da una parte il più grande esponente della corrente artistica dei Fauves, il gruppo delle famigerate “bestie”, così delineate per la prima volta dal critico d’arte Louis Vauxcelles. Dall’altra parte l’artista cubista per eccellenza, che ha fatto delle linee una prerogativa. Tanto che fu proprio lui ad affermare le seguenti parole:

Molti pensano che il cubismo sia un’arte di transizione, un esperimento che deve produrre ulteriori risultati. Chi pensa così non ha compreso il cubismo. Il cubismo non è un seme o un feto, ma un’arte che si occupa essenzialmente di forme, e quando una forma è realizzata, è là a vivere la sua propria vita.

Lovers  alias L’abbraccio

Così come su una tela dipinta, le creazioni di Mara Paris – firmate Ayça Özbank Taşkan – adornano chiunque scelga di indossarle. Una delle più simboliche è senz’altro quella che prende spunto da L’abbraccio di Henri Matisse, opera compiuta a metà del secolo scorso. Linee morbide si concatenano in un’armonia senza precedenti così che i due amanti sembrano continuare a vivere, fluttuando.

Lovers – Mara Paris

L’intera collezione è composta da classici anelli, collane e orecchini, fino ad arrivare ai più attuali ear cuff. Si tratta di gioielli che adornano il padiglione auricolare. Sapientemente realizzata da esperti artigiani, la serie si presenta in molteplici varianti di colore, anche se rigorosamente con base in argento 925.

Tuttavia Mara Paris, come già accennato, si rifà – oltre che ai grandi pittori del passato – anche ad artisti più contemporanei. Racconta la designer in un’intervista:

La collezione ‘Curves & Personas’ di ispira all’arte e all’architettura moderne. ‘Curves’ si ispira ad architetti decostruzionisti come Franck Gehry e Zaha Hadid. I gioielli hanno una forma simile al modo in cui lavorano, con le superfici e le curve nel loro design.

Mona Ring – Mara Paris

L’anello Mona Ring, ad esempio, è chiaramente ispirato alle architetture di Franck Gehry. Le curve riflesse che lo caratterizzano ricordano gli edifici riflettenti tipici dell’architetto canadese. Ayça Özbank Taşkan ha recentemente affermato di sentirsi pienamente soddisfatta del suo progetto. Grazie a questo ha scoperto infiniti mondi da indagare attraverso la prospettiva artistica.

I miei gioielli hanno raggiunto luoghi che non ho mai visitato di persona. Ci sono anche alcune persone che hanno tatuato le mie figure sui loro corpi. Tutto questo è estremamente affascinante.

Tutte le meraviglie fino ad ora descritte sono disponibili sul sito ufficiale di Mara Paris.