Il film muto “Rosita” aprirà la mostra di Venezia

Indiscrezioni in arrivo dalla 74°edizione del Festival di Venezia: è stato scelto il film che pre-aprirà la mostra il 29 agosto. Il prescelto sarà Rosita, uscito nel lontano 1923 per opera del regista Ernst Lubitsch che collaborò con la diva del muto Mary Pickford. Girato negli USA, la Pickford interpreta una cantante di strada di Siviglia, che suscita l’interesse del re di Spagna. A strapparla dalle grinfie del sovrano interverrà un gentiluomo impersonato da George Walsh, fratello di Raoul Walsh che si dice, in maniera non accreditata, che abbia collaborato alla regia di Rosita.

Il film riscosse fin da subito un grande successo, ma per qualche ragione venne ostacolato e fatto sparire dalla circolazione. Per fortuna negli anni ’60, una copia in nitrato venne scovata negli archivi russi e successivamente rimpatriata per opera del Museum of Modern Art.

Da questa copia fu realizzato un negativo di sicurezza, ma nessun lavoro ulteriore venne fatto, questo dovuto all’impossibilità di ricreare le didascalie. Fortunatamente dalla collezione dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, sbuca l’intero script che includeva tutte le didascalie di Rosita.

Fino ad arrivare ad oggi, in anteprima mondiale la pellicola è presentata in un nuovo formato digitale e restaurata in 4k a cura del MoMA di New York, arriverà quindi in laguna e proiettata in Sala Darsena con l’accompagnamento della Mitteleuropa Orchestra che, diretta da Gillan Anderson, eseguirà la partitura originale, i cui spartiti sono stati prontamente recuperati dalla Biblioteca del Congresso di Washington.

 

FONTI

https://www.comingsoon.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo