Elena, giuro.

Elena, giuro.

Che ti amo anche da qui

in disordine tra questi capelli tuoi

che non trovo la riga;

anche tra questi tuoi

fili intrecciati di pensieri

che non trovo il capo.

 

Giuro che ti amo anche così

sudata e leggera,

con il sugo sull’angolo della bocca

che vorrei toglierti con un bacio.

 

Ti amo tra questi alberi

nascosti e segreti

solo nostri,

ti amo anche se mi ami

ma mai ad alta voce.

 

Di te,

amo anche tua madre

la sua chiesa, il suo rosario, il suo partito.

Perché Elena

io per te amo il mondo

anche se lui

ancora non ama noi.

 

 

credits

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Sbuffo cerca redattori!

Unisciti a noi come associato e comincia il tuo percorso di formazione giornalistica: quattro articoli al mese in una realtà giovane e propositiva, dove sarai affiancato da correttori di bozze e da tanti collaboratori volenterosi di crescere e migliorarsi!

Inviaci il tuo articolo di prova inedito a

info@losbuffo.it

e se vuoi... Aiutaci a spargere la voce!
Grazie