Devoto Cigno

 

Mi sussurrano

parole e suoni.
Ma i miei versi: silenti.
Come il mondo,
che mi tace.
arida è la mia cetra,
cosi direi se fossi
un Poeta.
Ma io,
timido e innamorato
di quest’arte ineffabile,
devo ancora imparare
a cogliere quei sussurri
per sbianchir le penne,
ed essere
non già anatroccolo
ma devoto Cigno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Sbuffo cerca redattori!

Unisciti a noi come associato e comincia il tuo percorso di formazione giornalistica: quattro articoli al mese in una realtà giovane e propositiva, dove sarai affiancato da correttori di bozze e da tanti collaboratori volenterosi di crescere e migliorarsi!

Inviaci il tuo articolo di prova inedito a

info@losbuffo.it

e se vuoi... Aiutaci a spargere la voce!
Grazie