QUANDO C’È VENTO

La vita divina dicevi tu
sì sì, divina
fra vuoti di caffè e buste di tabacco
e intanto il sole scende sempre più giù
(ogni dieci secondi una tacca
e il vento mi riporta davanti casa giornali e cartette)
il semaforo rimane rosso
inesorabilmente
scende
E io penso al tempo lasciato
a ogni attesa, ogni carta di giornale
che il vento oggi ci riporta in faccia,
meschino.

Samuela Serri

credits

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.