Giulia

di Ivan Ferrari

I silenzi in processione

Come cerve bianche

Accarezzano

Infiniti stagni di luce

E scivolano lontano

Tra prati dimenticati

Sui campi d’oro

Dello stupore

 

Cercando una voce

Ho incontrato un viso

 

Annegando molte mani

Nella culla della terra

Ho ritrovato tutti i baci

Sepolti dalle tue lune

 

Ancora danzano gli dèi

Nel tumulto dei Misteri

Ancora abitano i boschi

Degli Occhi-padri neri


CREDITS

Copertina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Giulia”

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo