Daenerys Targaryen, Cercei Lannister, Jon Snow, chi sopravvivrà e soprattutto chi si siederà sul trono di spade? L’attesa per dare finalmente una risposta a questa domanda diventa di giorno in giorno sempre più estenuante per i fan della famosa serie televisiva prodotta da HBO, Games of Thrones, tradotta in italiano con il titolo “Il trono di spade”. Gli spettatori hanno ormai scelto da tempo da che parte schierarsi e aspettano il grande ritorno da Luglio 2017, momento della messa in onda la settima stagione. Alcuni avranno sicuramente sopperito alla mancanza con un intenso e rapido rewatch altri invece sono partiti per tempo. C’è chi conosce tutti i nomi dei protagonisti come se facessero parte della sua stessa famiglia e chi come si chiama un determinato personaggio non se lo riesce proprio a ricordare. Ciò che è certo è che gli occhi sono tutti puntati su questo evento che porrà fine a otto anni di una delle serie più amate e discusse.

Il countdown è iniziato ufficialmente la notte del 3 Aprile con la serata della prima a New York, 10 giorni prima della messa in onda il 14 Aprile. La serata si è annunciata emozionante e divertente già dal red carpet, su cui hanno sfilato e si sono fatti immortalare i diversi attori che negli anni hanno preso parte alla serie, compresi quelli che hanno interpretato personaggi che sono ormai, amaramente o per la gioia del pubblico, deceduti. Unica grande assente Lena Headey, colei che lotta per non perdere il suo posto sul trono di spade, la regina di Westeros dalla prima stagione: Cercei Lannister

La malinconia dei ricordi passati e la smania di sapere non hanno però offuscato gli occhi attenti dei guru della moda, il red carpet è sempre un’occasione importante e bisogna presentarsi al meglio. Come non rimanere affascinati dalla bellezza delle giovanissime Sophie Turner e Maisie Williams, rispettivamente Sansa Stark, che nel corso delle stagioni è diventata saggia e combattiva, e la sorella dalle straordinarie capacità acquisite per diventare l’assassina senza volto, Arya Stark. Entrambe vestite di nero hanno sfoggiato, la prima un mini dress di Louis Vuitton della collezione Autunno/Inverno 2019-20, con bustier a cuore,  la seconda uno splendido abito nero di Miu Miu con corsetto cropped in tessuto e gonna a balze tempestata di applicazioni scintillanti. La chioma violetta di quest’ultima non è passata di certo inosservata.

Continuiamo l’analisi del tappeto rosso con una donna che ha conquistato il rispetto e l’ammirazione di moltissimi spettatori, la regina dei draghi Daenerys Targaryen, ovvero Emilia Clarke, la quale è apparsa con un romantico abito grigio-azzurro di Valentino caratterizzato dal tulle voluminoso dalle sensuali trasparenze. A fianco del marito Kit Harington, l’iconico Jon Snow, in total look black, Rose Leslie, alias Ygritte, ha incantato tutti con un vestito rosso fuoco di Oscar de la Trenta. Inutile dire come vederli insieme possa riaprire una ferita formatasi alla morte di Ygritte nella quarta stagione.

La protagonista assoluta della serata è stata però Gwendoline Christie,  la quale ci ha abituati ad un look decisamente più forte e mascolino, ma che ha stupefatto indossando un abito di Irish Van Herpen. Guardandola, nella mente si può formare una sola immagine, ovvero il fluttuante mare di fuoco dei draghi di Daenerys. Altro attore che ha presenziato alla prima è Jason Momoa, interprete del compianto Khal Drogo leader dei Dothraki. Il giubbotto di Fendi non ha smorzato di certo il suo fascino, alla faccia di chi dice che gli uomini non dovrebbero vestire in rosa.

L’attenzione che il mondo della moda ha riservato all’uscita dell’ultima stagione della serie non si è limitata solamente alla critica dei vestiti indossati in occasione della prima. Adidas ha infatti lanciato una capsule collection interamente dedicata a Game of Thrones: le “Ultraboost adidas x Game of Thrones” sono disponibili in edizione limitata sul sito ufficiale e presso i rivenditori associati. Le sneakers sono state realizzate nei minimi dettagli pensando ai personaggi e alle rispettive casate, senza discriminazioni tra buoni e cattivi. Le fazioni di Westeros si possono distinguere grazie ai diversi stemmi sulla linguetta e ai motti sul tallone. Proprio per questo motivo le combinazioni cromatiche sono particolari e fuori dagli schemi.

Nell’attesa del primo episodio gli appassionati non hanno che da consolarsi con le fotografie della prima, in cui i momenti esilaranti o dalla pungente ironia non sono di certo mancati, come lo scatto postato su Instagram dal cantante Joe Jonas che vede come protagonisti la fidanzata Sophie Turner e l’attore che interpreta Joffrey Baratheon, Jack Gleeson. Un altro esempio è il siparietto messo in atto da Pedro Pascal, aka Oberyn Martell, in cui prende in giro la sua stessa fine (inutile ricordarlo, una delle morti più cruente e inaspettate della serie) per mano della Montagna.

I giorni sembrano non passare mai, ma l’inverno questa volta è davvero arrivato.