La prima cosa che salta all’occhio guardando il calendario di questo mese è che i film in uscita non sono molti, ma sono tutti piuttosto rilevanti: ce n’è uno con Sophia Loren, un altro tratto da un famoso romanzo americano, e anche un nuovo documentario di Werner Herzog. La seconda cosa, invece, è che le serie tv in arrivo a novembre sono abbastanza impegnative. Su tutte, ce n’è una che potrebbe essere molto importante per il mercato delle serie tv italiane. Per rilassarsi, comunque, i servizi streaming hanno già in programma diversi speciali natalizi. Come Disney, che ha messo mano a qualche suo grande classico.

Le novità di novembre 2020: 10 film e serie tv da tenere d’occhio

Paranormal (Netflix, 1 novembre)

Netflix sta cercando di espandersi anche in Medio Oriente, e questa serie sovrannaturale è la sua terza produzione originale sul territorio, nonché la prima egiziana. I suoi 6 episodi sono ambientati nel 1969 e seguono un ematologo scettico e non molto propenso a investigare su alcuni eventi paranormali in cui inizia a imbattersi. La serie è tratta dai romanzi tascabili dello scrittore egiziano Ahmed Khaled Tawfik Farrag, il primo autore arabo contemporaneo a scrivere di horror e fantascienza.

Romulus (Sky Atlantic HD, 6 novembre)

Diversi personaggi da seguire, una ricostruzione storica minuziosissima e una lotta di potere che si preclude ben poca crudezza. La versione televisiva di Il primo re racconta le vicende precedenti alla nascita di Roma, e lo fa in maniera assai simile al film di Matteo Rovere, benché segua una storia ben diversa e più ampia. I 10 episodi sono diretti dallo stesso Rovere insieme a Michele Alhaique ed Enrico Maria Artale. Già presentata alla recente Festa del Cinema di Roma, la serie è stata molto apprezzata.

The Liberator (Netflix, 11 novembre)

Se le immagini di questa serie animata sembrano poco convenzionali, lo si deve alla tecnica con cui sono create. Si tratta della Trioscope Enhanced Hybrid Animation, che sovrappone la grafica al computer alle immagini girate dal vivo. Il che rende più autentica la sua storia vera, tratta dal libro Il liberatore di Alex Kershaw e ambientata in Germania durante la Seconda guerra mondiale. Qui un giovane capitano decide di tornare in battaglia al fianco dei compagni, nonostante un precedente attacco l’abbia quasi ferito a morte. La data di uscita della serie non è casuale: l’11 novembre negli Stati Uniti si celebra il Veterans Day.

La vita davanti a sé (Netflix, 13 novembre)

Una superstite dell’Olocausto, dedita a prendersi cura dei figli di alcune prostitute, decide di accogliere anche un dodicenne senegalese che l’ha derubata. La storia è tratta dal romanzo scritto da Romain Gary nel 1977. Il regista Edoardo Ponti l’ha spostata però da Parigi a Bari, affidando il ruolo principale a sua madre, Sophia Loren. Il film è stato acquistato da Netflix nel febbraio scorso e sarebbe dovuto uscire nei cinema. Si dice che potrebbe concorrere ai prossimi Oscar.

Fireball  (Apple TV+, 13 novembre)

Questo documentario è un progetto del regista tedesco Werner Herzog e del vulcanologo britannico Clive Oppenheimer. Si parla di meteoriti e comete, e del modo in cui hanno cambiato la Terra, sia con il loro impatto fisico sia influenzando molte culture e religioni antiche. Si tratta del terzo documentario nato dalla collaborazione tra Herzog e Oppenheimer, che avevano già lavorato insieme a Incontri alla fine del mondo e co-diretto Dentro l’inferno.

The Crown (Netflix, 15 novembre)

Fin dalla sua prima uscita nel 2016, si è atteso che la serie sulla famiglia reale britannica si avvicinasse ai giorni nostri. Quel momento è arrivato: la quarta stagione si focalizzerà sul periodo compreso tra il 1977 e il 1990, durante il governo di Margaret Thatcher (Gillian Anderson), e racconterà soprattutto del matrimonio tra il principe Carlo e Diana Spencer (Josh O’Connor ed Emma Corrin). Nel frattempo, i produttori hanno già quasi completato il cast per le ultime due stagioni della serie.

Fargo 4 (Sky Atlantic, 16 novembre)

La quarta stagione della serie antologica creata da Noah Hawley è ambientata nel 1950 a Kansas City, nel Missouri. Qui due gruppi criminali di immigrati, uno afroamericano e l’altro italiano, vivono una fase di tregua che rischia di diventare sempre più precaria. Oltre al comico Chris Rock, nel cast ci sono anche Salvatore Esposito e Tommaso Ragno.

Lego Star Wars Holiday Special (Disney+, 17 novembre)

Il nuovo frutto della collaborazione tra LEGO e Lucasfilm – la casa di produzione del regista George Lucas, creatore della saga di Star Wars – è uno speciale per le feste natalizie. La trama riunisce i personaggi di Guerre Stellari in occasione del Life Day, una festività che fu introdotta per la prima volta nello Star Wars Holiday Special del 1978. Gli eventi riprendono dal film più recente della saga, L’ascesa di Skywalker, e seguono il personaggio di Rey in un viaggio nel tempo attraverso i momenti più amati nella storia cinematografica della saga. Si tratta del primo film di LEGO prodotto in esclusiva per Disney+.

Lego Star Wars Holiday Special_

Small Axe (Prime Video, 20 novembre),

Steve McQueen (il regista di 12 anni schiavo e Widows) è il creatore di questa miniserie antologica prodotta da BBC Studios e Amazon Studios. Il progetto si compone di 5 film da lui scritti e diretti, ognuno dei quali racconta una storia diversa ambientata tra la fine degli anni Sessanta e la metà degli anni Ottanta, nella comunità indiana di Londra. L’idea è focalizzarsi su personaggi che hanno saputo cambiare le proprie vite grazie alla forza di volontà, nonostante fossero esposte a razzismo e discriminazione. Nel cast ci sono Letitia Wright, John Boyega, Malachi Kirby.

Elegia Americana (Netflix, 24 novembre)

Questo film di Ron Howard è tratto dal libro di memorie dello scrittore J. D. Vance, pubblicato nel 2016 e incentrato sui cosiddetti “poveri bianchi” d’America. Il suo protagonista è uno studente di giurisprudenza di Yale che torna nella sua città natale nella regione degli Appalachi e riflette sulla storia della sua famiglia e sul suo futuro. L’adattamento è di Vanessa Taylor (La forma dell’acqua), le musiche di Hans Zimmer, e nel cast compaiono Amy Adams e Glenn Close.

Gli altri film in uscita a novembre 2020

La vita che volevamo (Netflix, 11 novembre)

Un film tedesco sulla crisi che una coppia con problemi di fertilità affronta durante una vacanza in Sardegna, con buon contribuito dei vicini di casa.

Natale in città con Dolly Parton
(Netflix, 20 novembre)

Un musical natalizio dove la cantante Dolly Parton interpreta un angelo chiamato a redimere una donna arida (Christine Baranski) che vorrebbe sfrattare i suoi inquilini. Il film include 14 canzoni originali di Parton.

Le altre serie tv in uscita a novembre 2020

Dash & Lily
(Netflix, 10 novembre)

Una commedia romantica natalizia, tratta dai romanzi di David Levithan and Rachel Cohn, su due ragazzi dal carattere opposto che condividono sogni e desideri in un quaderno.

Alex Rider
(Prime Video, 12 novembre)

Un thriller di spionaggio tratto dai libri per ragazzi di Anthony Horowitz, che segue un adolescente arruolato come spia dai servizi segreti britannici.

I favoriti di Mida
(Netflix, 13 novembre)

Una miniserie spagnola basata su un racconto di Jack London, con protagonista un ricco editore che deve decidere se cedere a un ricatto o lasciare che alcuni sconosciuti vengano uccisi per colpa sua.

The Wonderful World of Mickey Mouse
(Disney+, 18 novembre)

Una nuova serie di classici cortometraggi Disney, in occasione del 92esimo compleanno di Mickey Mouse.

Deadly Tropics
(Fox Crime, 19 novembre)

Un dramedy francese con protagoniste due poliziotte che indagano su alcuni omicidi sull’isola caraibica di Martinica.

The Wonderful World of Mickey Mouse_

Le serie tv di ritorno a novembre 2020

I principali ritorni tra le serie tv di novembre si concentrano perlopiù verso la fine del mese, quando su Fox arriveranno Grey’s Anatomy 17 e This Is Us 5 (entrambe il 24 novembre), e su Sky Atlantic Riviera 3 (25 novembre). Su Netflix usciranno invece Mi senti? 2 (3 novembre), Undercover 2 (8 novembre) e Virgin River 2 (27 novembre).

I documentari in uscita a novembre 2020

Ferro
(Prime Video, 6 novembre)

Un docufilm sulla vita personale e lavorativa del cantante Tiziano Ferro.

Inside Pixar
(Disney+, 13 novembre)

Una docuserie che esplora, attraverso storie personali e cinematografiche, il mondo dei Pixar Animation Studios.

Mi chiamo Francesco Totti
(Prime Video, 16 novembre)

Un docufilm che ripercorre la carriera del calciatore Francesco Totti.

Marvel’s 616
(Disney+, 20 novembre)

Una serie di documentari, ognuno diretto da un regista diverso, che racconta la cultura pop, lo stile narrativo, i personaggi e i creatori del mondo Marvel.

The Real Right Stuff
(Disney+, 20 novembre)

Un film che in due ore approfondisce la vera storia raccontata dalla serie The Right Stuff, unendo materiale d’archivio, interviste e documenti mai pubblicati sui primi astronauti della NASA.