Viaggio indietro nel tempo assieme all’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano

Alla fine di aprile si terrà un evento imperdibile per gli appassionati di Ritorno al Futurola celeberrima trilogia di film diretta da Robert Zemeckis: la proiezione del primo episodio, in lingua originale, con l’esecuzione dal vivo della colonna sonora da parte dell’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi, diretta da Jessica Cottis. È il primo evento ufficiale di questo tipo che si terrà in Italia e sarà mercoledì 26 e giovedì 27 all’Auditorium di Milano, in Largo Mahler, alle ore 20:30.

La colonna sonora di Ritorno al Futuro è stata scritta da Alan Silvestri, che ha dovuto imparare a comporre musica orchestrale proprio mentre compiva questo lavoro, simultaneamente alla colonna sonora di Fandangopoiché i suoi trascorsi erano di semplice batterista e chitarrista jazz. Ora Silvestri viene unanimemente considerato uno dei più grandi maestri della composizione di colonne sonore orchestrali, con un arsenale che va da Forrest Gump (per il quale ha avuto una nomination all’Oscar) a The AvengersSi può quindi dire – e lo sostiene anche lui stesso – che Ritorno al Futuro sia stato il giro di boa della sua carriera. Quest’opera è divisa tra le parti orchestrali di composizione di Silvestri e brani musicali di vari generi (principalmente degli anni ’80 e ’50 nel primo episodio della trilogia), tra le quali spiccano “The Power of Love” e “Back in Time” dei Huey Lewis & the News, “Mr. Sandman”dei The Four Aces e “Johnny B. Goode” di Chuck Berry. Per questo motivo, due anni fa, quando è uscita l’idea di festeggiare il 30esimo anniversario del film suonando la colonna sonora dal vivo, Silvestri e Zemeckis decisero di aggiungere parti nuove alla colonna sonora orchestrale, visto che è scarsamente presente nella prima metà.

In realtà di nuovo è stato scritto ben poco, Silvestri era dell’idea che non avesse senso forzare qualcosa di estraneo in un’opera compiuta trent’anni prima; ciò che ha fatto è stato ispirarsi alla struttura intrecciata del film, in cui sono presenti subdole anticipazioni di ciò che avverrà nel futuro o sottili richiami di ciò che è successo nel passato. Un bellissimo esempio può essere quello del tema della storia d’amore tra Doc (Christopher Lloyd) e Clara (Mary Steenburgen) nel terzo episodio, che è stato ripreso e riadattato per una delle prime scene del primo episodio, quella in cui la famiglia McFly è al tavolo della cena e Lorraine (Lea Thompson) racconta di come si è innamorata del marito George (Crispin Glover).

“Ho rivisto il film e ho cercato il modo migliore di aggiungerci della musica che tutti noi avremmo percepito come se fosse già stata lì, in modo naturale.” Cit. Alan Silvestri

Alle serate che si terranno all’Auditorium avremo quindi l’occasione di ascoltare anche queste “nuove” parti di colonna sonora che non sono presenti nel film che tutti conosciamo.

L’evento è organizzato dalla Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, altrimenti chiamata LaVerdi, che è stata istituita nell’aprile del 2002 per proseguire e sostenere l’opera iniziata dall’Associazione Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi il 12 ottobre del 1992, ossia quella di promuovere, favorire e sostenere l’attività di questi due organi musicali storici e significativi per la città di Milano.

La proiezione di Ritorno al Futuro è la prima di una serie di quattro film, ognuno dei quali sarà accompagnato dall’Orchestra Sinfonica. I prossimi appuntamenti sono:

  • Indiana Jones – I Predatori dell’Arca Perduta, con il direttore Ernst Van Tiel, il 28 e 29 giugno;
  • Star Trek (2009), con il direttore Ernst Van Tiel, il 14 e 15 settembre;
  • Nosferatu, il 16 e 17 novembre.

 


Fonti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Sbuffo cerca redattori!

Unisciti a noi come associato e comincia il tuo percorso di formazione giornalistica: quattro articoli al mese in una realtà giovane e propositiva, dove sarai affiancato da correttori di bozze e da tanti collaboratori volenterosi di crescere e migliorarsi!

Inviaci il tuo articolo di prova inedito a

info@losbuffo.it

e se vuoi... Aiutaci a spargere la voce!
Grazie