La festa degli Angeli Custodi

Gli anziani ed i nonni, come noi oggi familiarmente li definiamo, hanno sempre svolto un ruolo fondamentale nell’educazione e formazione dei più giovani. Basti pensare all’influenza della figura del saggio nelle società più antiche, fino ad arrivare al rispetto che gli si porta tutt’oggi. Nonostante ciò, la Festa dei nonni possiede una sua data solo dal 2005 quando è entrata in vigore la legge 159 che tutela “l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale’’.

al.php
Il nucleo dei volontari dei carabinieri di Spinetoli

Regioni, province e comuni hanno il compito di organizzare per la giornata del 2 ottobre iniziative ed eventi per la “valorizzazione del ruolo dei nonni”. La data coincide con la celebrazione tradizionale degli Angeli Custodi da parte della Chiesa cattolica.  È chiaro il dolce riferimento alla protezione che essi esercitano su noi ‘’nipotini’’.  In tutte le scuole è previsto un appuntamento di incontro tra giovani e anziani con la partecipazione dei nonni degli alunni chiamati a raccontare le loro esperienze e percorsi di vita visti come stimolo ed insegnamento. Negli Stati Uniti, invece, la Festa dei nonni esiste fin dal 1978, ma si celebra a settembre. Venne introdotta dal presidente Jimmy Carter che accolse la proposta di una casalinga che possedeva ben 40 nipoti.

la.php
Festa dei nonni in Regione Lombardia con Renato Pozzetto e Raffaele Cattaneo

La recente legge prevede anche l’istituzione del ”Premio nazionale del nonno e della nonna d’Italia’’ per tutti coloro che si siano distinti per aver compiuto azioni particolarmente meritorie sul piano sociale attraverso il volontariato e la solidarietà soprattutto volti alla formazione dei giovani.  Una Commissione competente,  istituita dal  Ministero del lavoro e delle politiche sociali e dal Ministero dell’Istruzione, valuterà le dieci azioni socialmente più meritevoli per l’anno in corso.

Insomma, lo Stato ha ufficializzato con una data la loro figura e tutti avremo l’occasione per alzare la cornetta (o per i nonni ormai hi-tech inviare un messaggio) e salutare i nostri cari; ma come vale per la Festa della mamma o del papà, dovremmo onorarli tutto l’anno. Non serve sicuramente un premio nazionale per valutare che ognuno ha i nonni migliori del mondo.

Credits

Immagine in copertina
Foto 2
Foto 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo