In Italia le statistiche parlano chiaro, soltanto un italiano su quattro legge con costanza nel tempo. Un popolo di non lettori dunque, eppure la maggior parte della letteratura mondiale è nata in questo Paese e la sua letteratura è tra le più longeve. Nonostante il trascorrere del tempo, il quesito rimane sempre lo stesso: leggere è utile oppure no? Vediamo di scoprirlo insieme!

La lettura è certamente una palestra per la mente. Leggere stimola il cervello a produrre sostanze che rilasciano effetti benefici per l’organismo, dando una sensazione di pace e serenità. Oltre tutto, la lettura stimola lo sviluppo di capacità logiche e di perfezionamento del linguaggio, contribuisce a migliorare la scrittura e arricchisce il vocabolario personale. Risultano così migliorate le capacità di relazione con l’altro, il discorso si fa più fluido e sicuro. Da questo punto di vista, dunque, la lettura comporta un arricchimento del proprio bagaglio personale di conoscenze.

I libri sono infatti pozzi di sapere a cui attingere, ricchi di conoscenze e informazioni utili. Sono sempre lì, a disposizione di tutti, desiderosi di essere presi in mano e sfogliati. Un libro acquista valore soltanto nella misura in cui ci sia un lettore che lo legge. Un libro vive soltanto attraverso la lettura ed è attraverso la lettura che si aprono nuovi mondi, taluni oscuri e sconosciuti, taluni pieni di mistero e di enigmaticità, altri pieni di sentimenti e storie vere, altri ancora pieni di vicende avvincenti e avventurose al limite del possibile.

Cos’altro vi permette di viaggiare senza spostarvi fisicamente? La lettura apre le porte a mondi nuovi e diversi, sempre in continua evoluzione, pieni di sorprese e di colpi di scena. Mondi unici ed irripetibili nati dalla fantasia di un autore, un po’ pazzo forse, ma geniale. I libri sono compassi, bussole, cartine che alcuni uomini ci hanno dato per guidarci nel mare della vita umana. Leggere significa anche conoscere e conoscere significa anche capire il mondo.

Dunque, sembra lecito chiedersi: la lettura passa di moda? La lettura non passa di moda, al massimo si reinventa. Acquista una veste nuova, cambia e si trasforma ma continua ad essere strumento prezioso per chi se ne ciba.

 

credits