Alla scoperta di Parigi: un itinerario letterario

Parigi, città letteraria per eccellenza, da sempre attira artisti da tutto il mondo, che in essa hanno trovato rifugio e ispirazione. Vera e propria culla della cultura, ha permesso il massimo grado di libertà espressiva a chiunque cercasse la dimensione letteraria perfetta, diventando tappa obbligatoria per la formazione di molti letterati. Sembra dunque obbligatorio mettersi sulle tracce di alcuni grandi autori che hanno solcato le rues parigine. Ecco dunque un piccolo itinerario letterario di Parigi, attraverso alcuni luoghi della letteratura europea e non solo, per rivivere il fervore artistico.

Partendo dalla rive droite, in 6 Place des Vosges troverete la casa di Victor Hugoappartamento al secondo piano che all’epoca era punto di ritrovo per tutti i principali esponenti del romanticismo francese come Lamartine, Alfred de Vigny e poi ancora Alexandre Dumas, Honoré de Balzac e altri.  Lasciando Hugo ed attraversando la Senna, troverete sull’Île Saint-Louis l’Hôtel de Lauzun: hôtel particulier, conserva ancora gli interni alla Luigi XVI, ma soprattutto fu alloggio di Baudelaire dall’ottobre 1843 al settembre 1845, dove vi scrisse le prime poesie dei Fiori del male.

 

 immagine 1 - itinerario ParigiOrmai sulla rive gauche, troverete il Procope, primo café letterario della città e uno dei più illustri, aperto nel 1684. Da allora furono in molti a frequentarlo tra cui Voltaire, Diderot, Montesquieu, Hugo e Wilde (ma anche Robespierre!), e solo cinque anni dopo la sua apertura la Comédie-Française aprì di fronte, per poi spostarsi solo dopo a Palais Royal.

Non molto distante dal Procope, troverete poi la famosissima libreria e sala di lettura Shakespeare and Company. L’attuale in 37, Rue de la Bûcherie è in realtà la riproduzione dell’originale fondata da Silvia Bleach 1919 in 8, di rue Dupuytren e poi spostata in 12 di rue de l’Odéon, fino alla sua chiusura nel ’41. La Bleach era un’emigrata americana famosa perché nella sua libreria circolavano tutti i libri anglofoni banditi altrove. Diventò così punto di ritrovo per gli americani espatriati tra cui Hemingway, Ford, Pound ed altri, ma soprattutto fu in questa libreria che nel 1922  fu pubblicata la prima edizione dell’Ulisse di Joyce, altrimenti destinato all’oblio. Anche l’attuale versione, fondata da George Withman nel ’51, merita però la visita perchè fu la base di molti scrittori della Beat Generation.

immagine 2 - itinerario Parigi

Dunque, tornate poi sui vostri passi, ed imboccando rue de Vaugirard vi immergerete in un vero e proprio tour de force letterario. Solo per citarne alcuni, al n.4 troverete infatti l’Hotel de Luxembourg, famosa casa di Verlaine, mentre al n.19 bis potrete entrare da uno degli ingressi al Giardino del Lussemburgo, famoso per essere descritto da Hugo e Flaubert, e per essere decorato da numerosi busti tra cui quelli di Stendhal, George Sand e Baudelaire. Sempre su questo stesso giardino si affacciava poi la casa di William Faulkner, al n.42 della via.

Più avanti in rue Férou, n.2 bis troverete lo studio intatto di Man Ray, mentre in rue de Fleurus n.27 vedrete la famosissima casa di Gertrude Stein, anche se in realtà vedrete solo l’esterno e la placca. Qui però la scrittrice vi abitò con la compagna Alice Toklas, ma soprattutto vi convergevano i principali esponenti del modernismo che cercando il sapiente consiglio di colei che fu il fulcro della letteratura americana dell’epoca. Tra gli altri, vi erano il cubista Picasso, Satie, Apolinnaire, e i già citati Pound e Hemingway.

Quest’ultimo in particolare soleva recarsi in 42, rue de Montparnasse a Le Falstaff, il suo bar preferito, famoso anche per un incontro di boxe tra lui e Callaghan. Purtroppo non sappiamo chi abbia vinto perché Fitzgerald, troppo ubriaco, si dimenticò i punti.

E voi, quali altri luoghi della letteratura conoscete a Parigi?

Credits

Jean François de Troy [Public domain], via Wikimedia Commons (immagine 1)

By Britchi Mirela (Own work) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons (immagine 2)
By artonthefly (DSC_0063  Uploaded by Paris 17) [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons (immagine 3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.