La bestia e il mare

L‘estasi velata di nebbia
agli occhi, carezza il timpano ricolmo
di dolce calore: è l’accordo odoroso
di profumo marino;
senti la libertà? Nella sua forma
più vermiglia e cobàltea
risveglia vulcanico quest’accidioso
uomo, della vita avido, bramoso;
Alzati e gòdi di questo dono
mistico,bestia affranta
di notturne voglie.

 

crediti immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.