#sharetheculture: i libri invadono Facebook

 

Siete degli appassionati di letteratura? Vi piace leggere qualsiasi cosa vi capiti sottomano? E’ arrivato il vostro momento!

Ormai da qualche giorno su Facebook è nata questa iniziativa che invita, coloro che amano la letteratura, a mettere mi piace per ricevere libri gratuitamente. Il meccanismo alla base di questo progetto è molto semplice, ed è la classica catena di Sant’Antonio: inviare un libro a qualcuno per riceverne indietro trentasei (a patto che almeno sei persone partecipino all’iniziativa).

Il vostro compito sarà solamente quello di pubblicare uno stato su Facebook, scambiarvi gli indirizzi con coloro che accetteranno di partecipare all’iniziativa, ed aspettare che i libri arrivino a casa vostra.

libir

A rendere ancora più stimolante e sorprendete questo progetto, c’è anche il fattore sorpresa: i trentasei libri che riceverete, infatti, non saranno scelti da voi stessi, non saprete cosa vi capiterà tra le mani e cosa vi troverete a leggere.

Lo slogan (che è anche lo stato da pubblicare su Facebook insieme all’hashtag #sharetheculture) è molto semplice e molto significativo: “Potete trovarvi ovunque nel mondo, più lontano arriviamo meglio è!”. Lo scopo dell’iniziativa, come viene presentato nello slogan, è quello di raggiungere più persone possibili e di coinvolgere quante più culture possibili, dimostrando quanto sia ancora forte, coinvolgente e viva la forza della cultura.

Un’iniziativa, dunque, stimolante, che mette da parte l’enorme quantità di futili post presenti sul social network, a favore della cultura. In questo contesto, infatti, Facebook viene utilizzato solamente come veicolo e come mezzo per riuscire a raggiungere più persone possibili, in modo da alimentare il progetto e stimolare il popolo del social a ritrovare piaceri e passatempi più classici ed ormai fuori moda.

books

L’iniziativa è stata lanciata ormai da qualche settimana, ma l’hashtag #sharetheculture sta invadendo sempre di più le bacheche di Facebook, e sta dimostrando l’enorme successo che ha riscosso fino ad adesso.

Per adesso non conosciamo ancora l’artefice del progetto, ma se ti capita (o se ti capiterà) di ricevere tra le tue mani trentasei nuovi libri gratuitamente, che tu l’abbia fatto per passione o per curiosità, credo tu debba ringraziare questo ancora ignoto “primo anello della catena”.

 

immagini tratte da: www.bing.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caro lettore, per noi de Lo Sbuffo l'educazione ad un uso consapevole del web è fondamentale. Se puoi, ti chiediamo di dedicare due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo di Accademia Civica Digitale.

Con la cultura per un web migliore!

Grazie,
Lo Sbuffo