Oggi allenarsi è un’attività che occupa diverso tempo della maggior parte delle persone, ma per questo c’è bisogno di qualcosa che dia energia: la musica. Ognuno di noi ascolta qualcosa mentre esegue gli esercizi da fare, e i generi scelti sono tra i più vari: si va dalla semplice musica casuale che passa in radio, alle playlist per il fitness. Il brano giusto può dare la carica necessaria, infatti diversi studi dimostrano che chi ascolta la musica prima dell’attività fisica può essere stimolato, tanto da aumentare la sicurezza di sé e favorire la circolazione. Ma qual è la musica migliore per allenarsi? È sicuramente quella che aumenta la motivazione, che contiene dei richiami allo sport e all’attività fisica. E quale musica migliore che un po’ di rap e trap? La playlist di oggi, Dall’anima al corpo, parla proprio di questo.

Da Frank Ocean…

Ad aprire è Self Control di Frank Ocean, brano adatto sia a dare la carica per iniziare un allenamento che per lasciarti un attimo a pensare.

Now and then you miss it, sounds make you cry
Some nights you dance with tears in your eyes
I came to visit, ‘cause you see me like a UFO
That’s like never, ‘cause I made you use your self control
And you made me lose my self control, my self control.

Baby Girl di Vegas Jones è un brano d’amore dal tono disperato, il cui sound è molto vicino alla dancehall. Armonia e Caos di Mezzosangue ft. Dj Baro spiega come la musica sia simile all’uomo: entrambi devono bilanciare istinto e ragione, un vero conflitto interiore.

La pelle del puma e Fuoriluogo di Ernia ft. Madame sono cariche di ritmo, ma ti lasciano pensare.

Parli
Di cose che non sanno confortarmi
Mi sento fuori luogo ancora
E tu invece sembri sereno e mi chiedo
Cosa c’è che non va in me, in me.

…a Marracash

Nella lista di rapper c’è anche Marracash che, sia con il brano Prova a prendermi ft. Entics, sia con G.O.A.T.- Il Cuore, dimostra di essere un artista necessario a una playlist come Dall’anima al corpo. Lui ha scelto di trasmettere ansia, paura, vuoto, insicurezza e, ma afferma anche che “C’è sempre un modo ed una chance“. Queste canzoni potrebbero sembrare tristi e malinconiche, ma non lo sono affatto. Sono brani che trasmettono coraggio, speranza, tenacia e voglia di farcela, spronando l’ascoltatore.

In playlist seguono Lazza con J, Gemitaiz e Madman con Veleno 6 e con Esagono ft Salmo, quest’ultimo con Perdonami e Il senso dell’odio, Guè Pequeno con Brivido, Capo Plaza con Allenamento #2  e Tedua con Bro II.

La presenza inglese è composta da Drake con Free Spirit ft. Rick RossKanye West con I’m in it.

Ma a dominare su tutti c’è EminemLose Yourself parla della vita del rapper e delle difficoltà che ha incontrato inizialmente prima di affermarsi nel modo del rap, ma le strofe e il ritornello parlano di cogliere l’opportunità, “carpe diem”.

You better lose yourself in the music, the moment
You own it, you better never let it go
You only get one shot, do not miss your chance to blow
This opportunity comes once in a lifetime.

E un po’ di sana trap

Un’altra categoria di artisti molto utile per questo genere di playlist è quella dei trapper che, grazie al loro sound, costituiscono un’ottima musica per l’allenamento.

tha Supreme, in playlist con oh 9od ft. Nayt, che va in extrabeat in un minuto, con pers0na 2 e 2ollipop, è il più ascoltato durante il workout.

La FSK SATELLITE con Ansia no, gruppo composto dai rapper Taxi B, Sapobully e Chiello Fsk, viene spesso paragonata alla Dark Polo Gang, anche per i temi trattati, che sono molto simili: soldi, ragazze, droga e vanno dallo stile punk, al drill, passando per l’indie e il rap.

La musica soprattutto aggressiva riesce a massimizzare la forza di volontà durante l’allenamento. Sono presenti anche artisti come Post Malone con Wow, 21 Savage con Rap Saved Me e Lamar con Money Trees e DNA. 

I got power, poison, pain and joy
Inside my DNA
I got hustle, though, ambition, flow
Inside my DNA.

Concludiamo questa playlist con Proud di Marshmello.

Buon ascolto!

FONTI

Playlist di Veronica Piri 

CREDITS

Copertina