Le camicie sono un indumento che non manca mai nell’armadio degli uomini, tutti ne hanno almeno una, forse anche perché un po’ obbligati da alcune occasioni formali come cerimonie, feste o ritrovi importanti in famiglia.
Il vantaggio rispetto alle donne, che sono condannate ad un abito sempre diverso per ogni occasione, è che sugli uomini la camicia va sempre bene: senza nulla sbottonata sul collo, accostata a cravatta o papillon, non stona mai.

La camicia più amata e più usata è la classica, bianca, limpida si potrebbe definire.
E si può anche dire faccia colpo sulle donne, in tutti i sensi, sia sull’uomo, ma anche come capo del proprio guardaroba: ad oggi molte donne portano camicie “nate” per vestire gli uomini con totale disinvoltura, senza neanche fare troppo reale caso alla taglia di questa.

Molte linee di moda infatti hanno deciso, nelle sezioni donna dei propri capi, di aggiungere anche modelli fondamentalmente maschili, classici o anche leggermente rivisitati.
Tra queste Max Mara, Marni, Acne Studios, Michael Kors, e Mangano.
Tra le scelte più gettonate si ha la classica camicia bianca, considerata da sempre un indumento estremamente elegante e sexy sugli uomini, dona loro molta sensualità. Spesso indossata dalle donne come minidress, con in vita larghe cinture colorate, o con shorts e gonna.

Non meno gettonate, la camicia azzurra, come la bianca estremamente versatile ed anche questa quasi sempre presente nell’armadio maschile, è apprezzata dalle donne, che sia in tinta unita o a righe, più o meno spesse; così come quella di colore rosa, in realtà più complicata da trovare in alcuni armadi maschili, ma ciò nonostante di grande impatto, sul corpo femminile. Anche molto utilizzate sono quelle in fantasia, o quadri scozzesi, spesso indossate con i jeans e magliette colorate sotto, ideali per anime ribelli.
Questo capo, amato davvero sia da uomini che da donne, a prescindere dal colore, è usato tantissimo per l’estrema versatilità, e il fatto che davvero è perfetta per qualsiasi periodo dell’anno, d’estate con le maniche arrotolate, d’inverno con un maglione pesante o un cappotto, in primavera ed autunno con giacchetti e spolverini.
Vero è che anche nel mondo della moda e del cinema ha un successo enorme, sia nel presente che nel passato, nonostante a volte sia stata definita troppo mascolina per alcune figure femminili, è presente in scene iconiche di film famosissimi hanno reso questo capo, sulle donne sempre più iconico e desiderato.

LA CAMICIA MASCHILE NEL CINEMA

Lo troviamo subito in un film che ha fatto la storia, Pretty Woman, addosso al fisico di Julia Roberts può solo che far invidia oltre a far subito venir voglia di provarlo; camicia bianca annodata in vita, maniche con risvolto e una super minigonna azzurra.
Meno recente, Colazione da Tiffany, con Audrey Hepburn, anche lei lascia il segno su questo tipo di moda, nonostante la indossasse come vera e propria camicia da notte, con tanto di mascherina per la notte.
Molto più recente Dakota Johnson, in Cinquanta sfumature di grigio, film tanto acclamato dalle fan per il personaggio di Mr. Gray, la cui scena però viene rubata da Dakota con addosso una sua camicia, che la rende estremamente sexy agli occhi del suo amato e non solo.