Il 2019 è ormai giunto al termine e anche per la settima arte sta per sorgere un nuovo decennio.
In attesa della celebre notte degli Oscar il prossimo 9 febbraio, che consegnerà alla storia i migliori progetti dell’anno appena trascorso, vediamo insieme come si aprirà il 2020. Ecco dunque alcuni interessanti titoli che accompagneranno il pubblico fino all’inizio dell’estate.

Tolo Tolo e Aldo, Giovanni e Giacomo

Il 2020 si apre all’insegna della comicità. Il primo di gennaio è infatti uscito nelle sale Tolo Tolo, il nuovo film di Checco Zalone, distribuito da Medusa. Dopo aver fatto parlare di sé per la canzone promozionale Immigrato, il noto artista italiano si prepara a frantumare i suoi stessi record e a trascinare in sala milioni di spettatori entusiasti.

E se Checco apre le tende del nuovo anno, sarà invece il trio comico più famoso della penisola a chiudere il sipario del primo mese.
Aldo Giovanni e Giacomo tornano sul grande schermo con una nuova pellicola e cercano nuova linfa vitale dopo gli ultimi progetti non proprio convincenti. Odio l’estate, diretto dall’immortale Massimo Venier, sarà in sala dal 30 gennaio, ma ormai da tempo sta scatenando l’hype dei numerosissimi fans del trio.

Emma, Storia e…Downey Jr

A completare il quadro di gennaio sono quattro i titoli che si contenderanno e divideranno il grande pubblico.
A partire da Piccole Donne, nuovo adattamento del celebre romanzo di Louisa May Alcott, al cinema dal 9 gennaio. L’ormai nota storia delle quattro sorelle March – Jo, Meg, Beth e Amy – vedrà tra l’altro alcune protagoniste d’eccezione quali Emma Watson e Meryl Streep, interpreti di un classico intramontabile destinato ancora a fare sognare le nuove generazioni.

Non solo risate ed emozioni travolgenti. Spazio anche alla Storia, con la esse maiuscola.
Il 16 gennaio esce infatti JoJo Rabbit, delicata analisi degli effetti della propaganda nazista sulla mente di un bambino di soli dieci anni. Appena una settimana dopo ecco Sam Mendes e il suo 1917: storia di due soldati inglesi in piena Grande Guerra a cui viene affidata una missione pericolosa quanto fondamentale per la salvezza di centinaia di vite.

Merita infine una menzione anche Dolittle (30 gennaio), il film, distribuito da Universal Pictures, che narra le avventure del famoso ed eccentrico veterinario, qui interpretato dall’ormai ex Avenger Robert Downey Jr., in cerca di nuovi ruoli per rilanciarsi dopo lo straordinario decennio targato Marvel.

Febbraio e marzo: Italia e live action

I sessanta giorni successivi rilanciano invece con forza il cinema nostrano e il 13 febbraio Gabriele Muccino porterà in sala Gli anni più belli, seguito a ruota il 27 febbraio da Si vive una volta sola, di Carlo Verdone, e da Ritorno al Crimine il 12 marzo.  Quest’ultimo firmato da Massimiliano Bruno.
Tre interessanti progetti, tra comedy e drama, che vedranno tra l’altro alternarsi alcuni fra i nostri più grandi interpreti quali Pierfrancesco Favino, Marco Giallini, Alessandro Gassman, Micaela Ramazzotti, Anna Foglietta e Edoardo Leo. Un segnale forte di un cinema che vuole continuare ad affermarsi e a rispondere allo strapotere economico americano.

Tra gli spettacoli di febbraio e marzo sembra interessante segnalare anche il film d’animazione Il richiamo della foresta (20 febbraio) e, naturalmente, il nuovo live action Mulan.
Confermata l’assenza di alcuni personaggi iconici del cartone animato del 1998, Mulan sembra volersi distaccare con forza dalla recente tradizione dei remake Disney e affermarsi con una nuova storia, nuove atmosfere e antagonisti. Una scelta senza dubbio coraggiosa e tutt’altro che accomodante. Una vera e propria sfida ai puristi, affascinante e curiosa, che molto probabilmente saprà farsi notare oltre che dividere pubblico e critica internazionale.

Il ritorno della Vedova Nera e delle star di Hollywood

Il momento girl power non si esaurisce però con la mitica salvatrice della Cina. Riflettori puntati anche sul finale di aprile. Il 29 del mese, infatti, consacrerà il ritorno della compianta Vedova Nera, l’eroina Marvel perita nell’ultimo grande capitolo degli Avengers. Black Widow riporta sullo schermo Scarlett Johansson in uno spin off che promette di svelare le origini di uno dei personaggi più amati dell’MCU.

Grandi appuntamenti anche nel mese di maggio, che vede l’esibizione di alcuni top interpreti di Hollywood in due film che, aspettando i pareri congiunti di critica e pubblico, sembrano promettere bene.
Il 7 maggio uscirò The Gentlemen. Dopo il grande successo di Aladdin, Guy Ritchie si affida questa volta a Matthew McConaughey e porterà in sala un film d’azione incentrato sulla figura di un signore della droga inglese.

A una settimana di distanza sarà invece Joe Wright a rispondere al collega con il suo La donna alla finestra. L’adattamento dell’omonimo romanzo di J. Finn sarà la grande occasione di riunire sotto la medesima cinepresa tre grandissimi come Amy Adams, Julianne Moore e Gary Oldman.
Una vera e propria giostra di fenomeni per un drama che si prospetta intrigante e coinvolgente.

F&F e Wonder Woman

Il 2020 sarà anche l’ennesima grande annata per gli appassionati di motori e corse clandestine. Lo storico Justin Lin è pronto a riportare sullo schermo la folle banda di Fast and Furious, il franchise giunto ormai al suo nono capitolo. In attesa di capire quando il film uscirà nelle sale, cresce l’attesa trepidante dei fans della saga. Tuttavia, nonostante i problemi di produzione e di rinvio, pare che Vin Diesel e Co. possano tornare sgommando entro la fine di maggio con una nuova e adrenalinica avventura.

Infine, nuovo momento girl power. Il 4 giugno uscirà infatti Wonder Woman 1984 (ve ne abbiamo parlato qui). Gal Gadot torna per un film che, trent’anni dopo il secondo conflitto mondiale, vedrà l’eroina della Justice League impegnata nel cupo e fosco periodo della Guerra fredda.
Per il nono film del DC Extended Universe e sequel di Wonder Woman (2017) i produttori si affidano alla regia di Patty Jenkins e alle musiche di Hans Zimmer, nel tentativo di offrire ai fans una buona occasione di intrattenimento e provare a rispondere ai colpi di cannone dell’MCU.

2020: primi sei mesi di fuoco, sedici titoli selezionati e molti, moltissimi altri appuntamenti per un altro anno da trascorrere tra poltrone vip, amici, pop-corn e divertimento.

CREDITS

Copertina