Con l’inizio della stagione più fredda iniziano anche le serate live nei pub e nei circoli. Che siano gruppi più o meno famosi, fa sempre piacere ascoltare buona musica dal vivo. Il circolo Ohibò di Milano presenta un ricco programma di serate live, tra le quali troviamo quella che si terrà il prossimo 22 novembre, quando gli Animatronic suoneranno nella loro unica tappa meneghina.

Gli Animatronic

Vi abbiamo parlato di loro un mese fa (trovate qui l’articolo) e, finalmente, il prossimo 8 novembre uscirà il loro album d’esordio per La tempesta dischi: REC. In occasione della Milano Music Week, la  band presenterà l’album in quella che sarà la quarta tappa del loro tour.

Suoneranno dal vivo una cosa che è in realtà nata per gioco. Era il 2018 quando il trio composto dal batterista dei Verdena Luca Ferrari, Nico Atzori al basso e Luca Worm Terzi alla chitarra, durante diverse jam, scrisse quello che oggi è un progetto del tutto innovativo.
La loro è una musica senza impegno e senza regole, suonano quello che viene senza farsi troppi scrupoli. Di questo nuovo progetto non hanno rivelato molto, solo un pezzo pubblicato su Spotify lo scorso 11 ottobre.

Riguardo l’album, hanno rilasciano unicamente informazioni più tecniche. Il lavoro è stato registrato su nastro e in presa diretta. Tutto l’album è stato prodotto da un nome importante, quello di Alberto Ferrari, cantante e chitarrista dei Verdena nonché fratello di Luca.

La band è da poco sbarcata anche sui social, hanno infatti aperto un profilo Instagram e uno Facebook. Nonostante l’arrivo su queste piattaforme hanno mantenuto uno stile alternativo e di nicchia e, oltre alle informazioni più generali riguardanti l’album, non hanno pubblicano nient’altro, lasciandoci in un alone di mistero. L’album è una sorta di scatola chiusa, solo aprendola potremo scoprire cosa c’è dentro.

Il concerto al circolo Ohibò

L’associazione Ohibò si può etichettare come circolo dove si dà spazio alla musica, all’arte e in generale a ogni forma di cultura. Oltre a questo, lo spazio è anche un luogo di incontro, di solidarietà e di svago. L’Ohibò non è né un bar, né un locale: è un luogo che promuove nuovi talenti e vuole essere un punto di ritrovo per le idee. Gli Animatronic, con il loro nuovo e misterioso progetto, hanno scelto un luogo in linea con il loro spirito innovativo per la loro tappa milanese.

Quella degli Animatronic è solo una delle tante serate in calendario; trovate qui la programmazione di tutti i prossimi eventi. L’associazione è aperta a tutti ma, essendo un circolo ARCI, è necessario tesserarsi per partecipare agli eventi. Il costo annuale della tessera è di tredici caffè, ha validità fino al 30 settembre 2020, e vi permetterà di non perdere nessuna delle attività in programma. La prevendita per il gruppo avrà invece il costo di otto euro.

Di solito dietro al mistero c’è sempre qualcosa di interessante e speriamo che questo sia il caso degli Animatronic. Vi sapremo dire di più dopo il 22 novembre.

FONTI

Materiale gentilmente concesso da Costello’s

CREDITS

Copertina