Quest’anno ricorrono i 500 anni della morte di Leonardo da Vinci, il genio del Rinascimento. Un anniversario importante, soprattutto per Milano, città legata alla sua figura da una serie di opere e avvenimenti. Qui trovi un breve riassunto dei festeggiamenti in corso in tutto il mondo, Italia compresa.

Leonardo e Milano

Leonardo di Ser Piero da Vinci nasce ad Anchiano nel 1452 e muore ad Amboise nel 1519. È ricordato per essere un uomo dal talento universale, bandiera del Rinascimento in tutte le sue sfaccettature. Artista, inventore, architetto, musicista, botanico. Impossibile non essere affascinati dal suo incredibile talento in tutti i campi.

Dal 1482 al 1500 vive nel capoluogo Lombardo, una delle poche città in Europa a superare i centomila abitanti. Si narra che Leonardo avesse la missione di portare al duca Ludovico il Moro una Lira in omaggio da parte di Lorenzo il Magnifico, il Signore di Firenze dell’epoca.

Una delle macchine volanti di Leonardo
Una delle macchine volanti di Leonardo

Da subito Leonardo si dimostrò intenzionato a restare a Milano, per la sua apertura alle novità scientifiche e tecnologiche, data dalle continue campagne militari. Nonostante l’accoglienza fredda della popolazione meneghina, si fermò per circa vent’anni. Furono decenni in cui Leonardo esplorò tutti i campi del sapere e fu in grado di offrire al duca Ludovico il Moro il meglio della sua capacità creativa.

Sono innumerevoli le “tracce” che il genio lascia al suo passaggio, dall’impatto sul territorio, alle tele, fino agli affreschi.

Intramontabile la bellezza dell’affresco paretale “L’ultima cena”, che ancora oggi attira a Santa Maria delle Grazie milioni di visitatori da tutto il mondo.

Le opere Milanesi

Nei suoi anni milanesi oltre al Cenacolo dipingerà anche:

 

  • “La Vergine delle Rocce”
  • il “Ritratto di Musico”
  • la “Dama con l’ermellino”
  • la “Belle Ferroniere”
  • la “Madonna Litta”

 

e inizierà “La Gioconda”, opera copiata da svariati artisti nel tempo.

Nel contempo, progettava e realizzava opere di ingegneria idraulica ancora in uso, come le Porte Vinciane del 1496, installate alla Conca dell’Incoronata di Milano. Difatti, possiamo lasciarci incantare anche dalle opere più architettoniche e funzionali, come per esempio il sistema di navigazione dei Navigli lombardi, che ha cambiato il volto della città.

I milanesi celebrano Leonardo attraverso una serie di iniziative che termineranno a gennaio 2020. Il cuore della ricorrenza è al Castello Sforzesco, dove Leonardo si mise a disposizione del duca Ludovico Sforza.

Leonardo alla Fabbrica del Vapore

Fino al 22 settembre, alla Fabbrica del Vapore, luogo espositivo noto per mostre di arte di ogni genere, è in corso la mostra che porta le opere di Leonardo da Vinci nella terza dimensione. La mostra si svolge in uno spazio d’eccezione, l’area chiamata la Cattedrale, situata nella parte centrale degli edifici dedicati alle esposizioni.

Lo spazio di circa 1500 metri quadrati, è suddiviso in aree per lo svolgimento di attività diverse, legate alla multisensorialità. Grazie alla realtà aumentata, a ologrammi e percorsi immersivi, potrete vivere un’esperienza che vi porterà ad immergervi nelle più belle opere dell’artista.

La mostra

La mostra è studiata per condurre i visitatori di ogni età in un viaggio che ripercorre la vita del maestro. Si attraversano le immagini di dipinti e invenzioni, accompagnate da musiche e colori. Una mostra che si potrebbe definire futuristica con il linguaggio multisensoriale che sfida le leggi della fisica.

Una delle stanze della mostra Leonardo 3D
Una delle stanze della mostra Leonardo 3D

La narrazione travolge e coinvolge. Ci si trova nella mente del genio, passando dai disegni delle macchine per il volo ai dipinti riprodotti in alta risoluzione, attraversando la sala degli specchi fino al Cenacolo.

Un’esperienza incredibile e irripetibile, adatta anche ai più piccoli, dove i suoni accompagnano le immagini che scorrono su pareti e soffitti, in un sistema di multi-proiezione altamente tecnologico e di straordinario impatto visivo.

All’interno del percorso anche una sala dedicata ai più piccoli che possono rivivere momenti artistici ed “ingegneristici” del genio fiorentino attraverso esperienze pensate appositamente per loro.

L’organizzazione

L’esposizione rientra nel circuito “Leonardo 500″, il ciclo di mostre Milanesi del 2019, organizzate per omaggiare Da Vinci per il cinquecentenario dalla sua morte.

La Medartec Distribution ha organizzato questa indimenticabile mostra, co-prodotta con il Comune di Milano in collaborazione con l’ICAR del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche ed al pluripremiato Art Media Studio, che ne ha curato la Direzione Artistica e la produzione dei contenuti immersivi.

Rimanere a Milano ad agosto potrebbe risultare più piacevole che mai, un’immersione nell’arte vi aspetta alla Fabbrica del Vapore. Per maggiori informazioni, cliccate qui.