Occhi azzurri come il mare e capelli riccissimi, si presenta così Paola Turani sul suo profilo Instagram da un milione e duecentomila followers. Originaria di Bergamo, nasce il 10 agosto 1987 a Sedrina. Sin da piccola si appassiona all’arte e agli animali. Il suo sogno era quello di diventare veterinaria ma la vita per lei ha riservato un altro destino. All’età di sedici anni, mentre è al supermercato con la madre, Paola viene notata da due talent scout francesi che le propongono una collaborazione immediata. Così la bella bergamasca, per caso, entra nel mondo della moda.

Mentre continua i suoi studi per prendere la maturità presso l’istituto agrario a Bergamo, sfila per i più famosi e celebri brand: Calvin Klein, Versace, Dior e molti altri. Dopo aver raggiunto la maggiore età, partecipa a Miss Italia dove arriva alle prefinali. Con l’avvento dei social, la modella inizia piano piano a condividere momenti della sua vita privata. Il suo seguito aumenta sempre di più fino a incoronarla regina di Instagram.

Quando non sfila si dedica all’arte: ama realizzare quadri colorati e dalle forme geometriche astratte. È proprio grazie a uno dei suoi quadri che nasce la storia d’amore con Riccardo Serpellini, noto come Il Serpella. Rimasto affascinato dalla sua arte, lui la invita a casa: è il 2011. Quella cena sarà l’inizio di una bellissima storia d’amore che porterà i due al matrimonio, avvenuto il 5 luglio 2019.

L’altra grande passione della Tury, come la chiamano affettuosamente le sue seguaci, sono gli animali. Lei e il marito vivono con due grandi cani, Nadine, Terranova dal pelo marrone e folto, e Gnomo, l’ultimo arrivato di casa. Nelle stories su Instagram, Paola si diverte a documentare i disastri combinati quotidianamente dai due quattro zampe.

Nel corso della sua carriera ha accettato numerose collaborazioni. È stata volto ufficiale di un olio per capelli ricci di L’Oréal. Ha collaborato con Calzedonia, Motivi, Divani&Divani e Sephora.  L’ultima collaborazione, ennesimo successo, è quella con Mac Cosmetics, azienda produttrice di make-up. Il 16 luglio, presso lo store di via Dante a Milano, ha presentato la sua palette di ombretti. Resa invece disponibile online a partire dal 17 luglio, solo dopo due giorni era sold out.

Le nuance proposte nella palette sono quattro: bordeaux, prugna, terra e biscotto. Questi colori sono quelli che Michele Magnani, Global Senior Artist Mac Cosmetics, ha utilizzato per impreziosire lo sguardo della modella nel giorno del suo matrimonio. Paola per il suo gran giorno desiderava un look naturale e queste gradazioni si sono rivelate perfette per enfatizzare il suo sguardo magnetico.

Durante le nozze e la successiva festa, tenutasi presso il lago di Garda, la modella ha sfoggiato tre look completamenti diversi. Per il momento del sì ha scelto un abito dal corpetto in pizzo e dallo scollo a vela, caratterizzato da un’ampia gonna di tulle che le donava un’aria principesca. Per il momento della cena, ha indossato un aderente abito a sirena che ne sottolineava le curve. Infine, per potersi muovere meglio durante i balli, ha scelto un minidress ricoperto di frange fatte da fili di perline. Tutti e tre i look sono stati completati da tre differente paia di sandali Jimmy Choo. Il make-up è stato modificato ad ogni cambio abito, mantenendo come base di partenza i colori che oggi fanno parte della Eye Palette #PaolaLovesMAC.

La modella è anche ambasciatrice Adidas, con cui organizza lezioni di fitness aperte al pubblico, previa iscrizione via web. Ha partecipato all’iniziativa Run for the Oceans organizzata dal brand. Adidas ha proposto a tutti i corridori di registrare su una apposita piattaforma i chilometri fatti durante il loro allenamento dall’8 giugno al 16 giugno 2019. Per ogni km corso, il brand si è impegnato a donare un dollaro alla Parley Ocean School, che si occupa di programmi di sensibilizzazione dei giovani riguardo l’inquinamento dei mari.

Purtroppo, anche la sua vita apparentemente perfetta ha avuto dei momenti tristi. Paola ha raccontato sul suo profilo di aver dovuto combattere contro un tumore all’utero. Aveva solo venti anni quando durante una visita ginecologica le è stato comunicato che aveva contratto il Papilloma virus e che si era sviluppato tessuto tumorale. Togliendo la parte necrotica il problema è stato risolto, però e stata sicuramente un’esperienza dolorosa. Lei stessa con la voce rotta sui social ha dichiarato:

Non scorderò mai quello che mi ha detto la ginecologa: non so chi ti ha portato qui, ma se fossi venuta anche un mese dopo sarebbe stato troppo tardi“.

Oggi per lei il futuro è invece più che roseo nella sua casa di Bergamo, circondata dall’amore di un marito che si prende cura di lei e dei suoi amici pelosi.