Sequel diretto dello storico film Il Re Leone e uscito nel 1998, Il Re Leone 2 si svolge alcuni mesi dopo la caduta di Scar e la fuga delle Iene dalle Terre del Branco. La pace sembra regnare e l’unione tra Simba e Nala dà alla luce una piccola leonessa, Kiara, un giorno destinata a diventare regina.

Col passare dei mesi, Kiara sviluppa una indole ribelle e avventurosa, esponendo al contempo le preoccupazioni di Simba nei suoi confronti: il Re, conscio dei pericoli che si celano oltre i confini della sua terra, non vuole che la figlia si ferisca o peggio, dimostrandosi iperprotettivo e affidando ai suoi due amici Timon e Pumbaa il compito di tenerla d’occhio.

Durante una delle sue esplorazioni, Kiara si imbatte casualmente in un giovane leone nero di nome Kovu, con il quale stringe amicizia. Si tratta tuttavia del figlio di Zira, una leonessa rinnegata da Simba anni prima, fedele compagna di Scar, di cui lo stesso Kovu è erede.

Simba impedisce alla figlia di vedere Kovu in futuro, esponendo una faida storica tra le due fazioni di leoni. Il destino dei due giovani sembra tuttavia già scritto. I due si incontrano nuovamente diversi anni dopo a seguito di un incendio doloso appiccato dagli altri figli di Zira, per permettere a Kovu di salvare la ragazza e ottenere la fiducia di Simba, così da avvicinarsi abbastanza e ucciderlo. Il Re è restio ad accettare un rinnegato nel branco, ma la legge parla chiaro.

Col passare del tempo, Kiara e Kovu sviluppano un rapporto amoroso anche grazie all’intervento dello stregone Rafiki, ottenendo così la fiducia di Simba e la loro benedizione, mentre Zira si prepara ad attaccare il Regno, convinta ormai del tradimento del figlio. Kovu infatti ha messo da parte la sua indole malvagia, affascinato dall’armonia che regna nelle Terre del Branco e indissolubilmente legato a Kiara.

I due riescono ad evitare la catastrofe tra le due fazioni intervenendo in tempo e aprendo gli occhi a Simba sulla realtà: i “Rinnegati” non sono diversi da loro e dovrebbero vivere con il Branco. Le parole di Kiara riportano la pace tra i due gruppi, che diventano “un’unica realtà“, sebbene Zira non intenda dimenticare Scar e perisca nel tentativo di abbattere il Re.

La faida tra le due famiglie di leoni è un diretto richiamo allo scontro tra Montecchi e Capuleti di “Romeo e Giulietta”, sebbene la trama non sia altrettanto tragica. La brama di vendetta di Zira, seppure in qualche modo motivata, la spinge a sacrificare persino i suoi tre figli per ottenere la vittoria sull’odiato Re della Rupe, mentre Simba stesso è spinto da una paura del passato tale da rivelarsi eccessivamente zelante nel seguire del leggi della sua terra.

Qualunque sia l’interpretazione della trama, Il Re Leone 2 è un ambizioso quanto riuscito seguito della commovente storia di Simba, passato rapidamente da giovane scapestrato a sovrano giusto, spostando la lente di ingrandimento sulla sua amata figlia Kiara, destinata a prendere il suo posto insieme a Kovu, un giorno.

FONTI

magabrielle