Il sangre latino ha la meglio.

Se in passato gli Stati Uniti sono sempre stati la terra dei nuovi talenti della musica mondiale, ora anche la musica dell’America latina sta prendendo sempre più peso, dando alla luce nuove creature pronte a imporsi prepotentemente nell’industria musicale.
Le nuove forme e stili melodici come il rap, la trap o il reggaeton nascono e crescono in questa nuova realtà, riuscendo spesso a raggiungere posizioni alte nelle classifiche musicali mondiali.

Corona questo discorso la scorsa edizione dei Billboard Latin Music Awards 2019. L’evento, che va avanti dal 1994, è organizzato dalla Billboard (da cui prende il nome), ovvero la nota rivista statunitense specializzata nell’ambito musicale. Le classifiche internazionali stipulate dal magazine, come la Billboard Hot 100, sono molto note.

Lo show si è svolto lo scorso 25 aprile a Las Vegas nel Mandalay Bay Events Center, presentando premi per un totale di cinquantanove categorie differenti: tra cui miglior cantante della musica latina, miglior proposta del mondo latino, miglior canzone, miglior album e innumerevoli altri. I riconoscimenti vengono assegnati secondo le statistiche di vendita dei supporti per eccellenza: le copie fisiche. Vengono registrati tuttavia anche i passaggi in radio, le visualizzazioni su YouTube e le condivisioni sui social network. I dati vengono analizzati per il periodo di un anno, proponendo inoltre dei sondaggi.

Estratto dal videoclip Banana di Anitta e Becky G

La presentatrice quest’anno è stata la modella venezuelana Gaby Espino, che si è presentata sul palco in una scintillante tutina nera trasparente. Lo spettacolo è stato accompagnato dall’esibizione dal vivo di moltissimi artisti tra cui J Balvin, Sean Paul, i CNCO (che si sono aggiudicati per la terza volta consecutiva un titolo Billboard), Luis Fonsi e le tre donne icone della musica latina: Karol G, Anitta e Becky G.

Ozuna

Il grande nome che ha spiccato durante la passata ventiseiesima edizione è sicuramente quello di Ozuna, il cantante con più nomination alle varie categorie e colui che ha vinto il titolo come miglior cantante del mondo latino nell’anno 2018. L’artista si è aggiudicato ben undici vittorie. Un record per la storia dei Billboard Latin Music Awards. Altri vincitori, sempre di grande spessore, sono stati J Balvin, Daddy Yankee e Bad Bunny. Nomi che nell’ultimo anno sono stati al centro della musica non solo latina ma anche mondiale, conquistando la posizione numero uno nelle classifiche di parecchi paesi, anche in quella italiana. (Il singolo Con Calma, di Daddy Yankee featuring Snow, è stato il più venduto in Italia nel mese di marzo di quest’anno secondo la classifica FIMI.)

Oltre che avere come protagonista la musica, la serata è stata un’occasione ideale per riflettere sul successo che la musica latina sta avendo negli ultimi anni. Romeo Santos – cantante e produttore discografico – durante la premiazione per la categoria Tropical Artist of the Year, Solo ha ammesso che la musica latina sta effettivamente cavalcando l’onda della fama. Ma nonostante questo, ha ripetuto che gli artisti presenti all’evento devono continuare a lavorare duro in modo che quest’onda non si infranga.

Si respira un’aria di umiltà tra gli artisti. C’è tanta voglia di mettersi in gioco, ma anche molto riconoscimento nei confronti della famiglia e della loro terra madre. Muchas gracias familia!

Come da prassi lo show è stato postato attraverso i social network da moltissimi cantanti tramite la loro presenza all’evento. Curiosità? Per il suo assiduo utilizzo di Instagram, Bad Bunny ha vinto il premio come Top Social Artist. Mentre l’esito viene annunciato, la telecamera inquadra il cantante con lo smartphone tra le mani.

Lo spettacolo è inoltre stato trasmesso live grazie al canale statunitense Telemundo e moltissimi latino-americani sono rimasti incollati al piccolo schermo. La trasmissione si è aggiudicata così il prime time del giorno 25 aprile.