In passato il periodo estivo equivaleva a stanchi palinsesti pieni di repliche e a una noia quasi assoluta sul piccolo schermo, con la saltuaria eccezione rappresentata dai soliti classici riproposti ogni anno. Da qualche tempo, però, la storia è cambiata: con l’avvento dei colossi dello streaming è iniziata una nuova epoca d’oro per la serialità televisiva, un periodo di abbondanza e sovraffollamento che ha coinvolto anche i mesi più caldi dell’anno. Anzi, proprio l’estate si rivela essere il momento ideale per dedicarsi a un po’ di sano binge watching di serie tv, sfruttando il tempo libero concesso dalle meritate vacanze.

Se alla calura soffocante di mezzogiorno, all’assembramento dei corpi in spiaggia, alla bagliore accecante del sole e ai fastidiosi granelli di sabbia (“It’s coarse and rough and irritating and it gets everywhere”, direbbe Anakin) preferite la penombra di una stanza rinfrescata dall’aria condizionata e la familiare luce elettronica di un monitor, allora potrete svagarvi con un’ampia scelta di produzioni di qualità, tra uscite recenti e serie tv attesissime. Ecco una selezione di alcune tra le migliori in circolazione.

La casa di carta

La casa di carta. La serie tv spagnola famosa in tutto il mondo torna con una terza stagione che promette di essere ancora più esplosiva delle precedenti. Dopo aver portato a termine con successo il colpo del secolo alla Zecca spagnola, i membri della banda si godono i frutti della rapina sparsi in giro per il mondo. I conti con il passato, però, non sono ancora chiusi, e quando la legge riprende a braccarli, il Professore riunisce Tokyo, Denver, Nairobi, Stoccolma e gli altri per una nuova missione: salvare Rio dalla prigionia. Indossate le iconiche tute rosse e le maschere di Dalì, il gruppo si prepara alla prossima impresa, tra volti nuovi e vecchie conoscenze.

Good Omens. Tratta dall’omonimo libro frutto della geniale collaborazione tra Neil Gaiman e Terry Pratchett, l’irriverente miniserie vede protagonisti Aziraphale, angelo con un debole per gli umani, e il demone Crowley, che all’alba della creazione indusse Eva in tentazione. Nemici per natura, nel corso dei millenni tra i due si è sviluppata un’improbabile e bizzarra amicizia che li porterà a collaborare per scongiurare l’imminente Apocalisse contro il volere di Paradiso e Inferno. Tra streghe e profezie, suore sataniche e minacce nucleari, un piccolo Anticristo e la musica dei Queen si snoda un’esilarante epopea biblica con protagonisti assoluti Michael Sheen e David Tennant, perfetti nelle loro interpretazioni.

Orange Is The New Black. Serie storica di Netflix e uno dei suoi primi grandi successi, la settima e ultima stagione porta a termine la saga delle carcerate più famose al mondo. Ispirata a una storia vera, racconta la vita di Piper Chapman, condannata a scontare 15 mesi di reclusione all’interno del carcere femminile di Litchfield. Nella prigione scoprirà un vero microcosmo abitato dai tipi umani più disparati, in cui si incrociano amori, odi, speranze e vendette. Al termine della scorsa stagione Piper aveva finalmente riguadagnato la propria libertà, non prima di aver sposato un’altra detenuta, Alex. Molti però sono gli interrogativi ancora in attesa di risposta, così come le storie rimaste in sospeso, a cui gli ultimi episodi dovranno dare conclusione.

Dark

Dark. La serie tedesca che unisce thriller e fantascienza è arrivata alla seconda delle tre stagioni previste. Nella cittadina di Winden la sparizione di un ragazzo dà il via a una catena di sinistri eventi collegati tra loro da legami profondi ma misteriosi. Al centro delle vicende sembra esserci la locale centrale nucleare, gigante grigio e impenetrabile, e l’inquietante grotta che si spalanca come una bocca nera nella foresta che circonda il paese. Mentre segreti ingombranti riemergono dal passato, gli avvenimenti sembrano richiamare sempre più da vicino quanto successo 33 anni prima, come un ciclo che si ripete inesorabilmente uguale a sé stesso. Tra paradossi, viaggi nel tempo e colpi di scena, Dark è tra le serie tv più complesse, ma anche coinvolgenti ed emozionanti, degli ultimi anni.

Stranger Things. Si torna ad Hawkins, Indiana, e al terrificante Upside Down nella terza stagione della fortunata serie che mischia atmosfere anni ’80 e tinte horror a metà tra Stephen King e Lovecraft. Cambio di scenario per questa nuova avventura, che si sposta da Halloween all’estate del 1985: la scuola è finita, si preparano le celebrazioni per il 4 Luglio e Mike, Undici e gli altri sono alle prese con l’arrivo dell’adolescenza che rischia di incrinare i legami del gruppo. Il male, però, è tutt’altro che sconfitto: forze antiche e nuove si preparano a sconvolgere ancora una volta la vita della cittadina mentre la dimensione del Sottosopra, all’apparenza sigillata per sempre nella scorsa season, torna ad allungare i suoi tentacoli d’ombra sul nostro mondo.

FONTI

Netflix

TPI