Se siete alla ricerca di luoghi selvaggi dalle coste frastagliate, lontani dalle orde di turisti, non potete perdervi le spiagge rossastre della ventosa costa sud-ovest dell’Algarve.

Atterrati all’aeroporto di Lisbona-Portela, potete scegliere di trascorrere un paio di giorni a Lisbona (che merita senz’altro una visita) e in seguito pensare di raggiungere il sud. Anche senza noleggiare un’automobile, dall’autostazione partono diversi bus diretti in Algarve ed in diverse fasce orarie (anche se è sempre preferibile prenotare i biglietti in anticipo online). Il Portogallo è fornito infatti di un ottimo servizio bus: una scelta comoda e confortevole che vi farà risparmiare denaro ed energie.

Altrimenti, per chi volesse dedicare la propria vacanza alla sola regione dell’Algarve, potete scegliere di atterrare direttamente all’aeroporto di Faro, comodamente raggiungibile da tutti gli aeroporti italiani.

Regione dalle spiagge uniche e splendide, dalle cittadine pittoresche di pescatori affacciate sull’oceano, e dal clima favorevole, spesso mite e ventoso, mai troppo torrido.

Meta sempre più scelta da varie tipologie di visitatori: dai giovani che vogliono vivere una vacanza all’insegna dell’avventura alle famiglie che amano le spiagge incontaminate.

Le onde dell’Oceano Atlantico attirano ogni anno numerosi surfisti. Chiunque fosse interessato a praticare questo sport, se già dotato di esperienza, troverà ovunque la possibilità di noleggiare tavole da surf, altrimenti si potrà anche scegliere di pagare una lezione preliminare con un maestro.

LAGOS

Case tipiche, Lagos

Se siete interessati alla costa sud-occidentale, la città di Lagos è il luogo migliore dove alloggiare: dispone di comodi servizi di trasporto con cui poter raggiungere le mete principali; inoltre, rispetto alle altre città dell’Algarve, non è affollatissima di turisti (per lo più troverete giovani e surfisti); di sera è particolarmente vivace con i suoi numerosi locali spartani animati dai ragazzi.

Ovunque decidiate di alloggiare, Lagos merita senz’altro una visita. Particolarissima, presenta per lo più le tipiche case lunghe e basse, dai profili dipinti (spesso piastrellate con i tipici azulejos), che alle volte dispongono sui tetti di camini a forme cilindriche in argilla, in calce bianca e decorati con motivi geometrici che ne evidenziano l’influenza moresca.

Nell’VIII secolo fu conquistata dagli Arabi, i quali vi eressero costruzioni (poi ampliate nel Cinquecento) di cui è rimasta solo una parte. Vicino a Rua do Castelo dos Governadores si trova il monumento a Gil Eanes, Enrico il navigatore: un pioniere delle scoperte del Quattrocento, che fece di Lagos un importante centro navale. La città è stata capoluogo dell’Algarve dal 1576 al 1756, purtroppo nel 1755 fu danneggiata dal terremoto, per questo il centro oggi presenta solo edifici settecenteschi.

Meia Praia

Oggi i cittadini di Lagos vivono prevalentemente di pesca e turismo, inoltre il porto di Lagos è il primo punto di attracco sulla costa meridionale per le imbarcazioni che provengono dall’Atlantico.

Noleggiando una bicicletta, da Lagos potrete raggiungere le più belle spiagge nei dintorni. Merita senz’altro un tuffo l’immensa e ventosa spiaggia Meia Praia, a est rispetto a Lagos, lunga ben 4 km.

Accedendo a questa spiaggia direttamente da Lagos (dal lato ovest), non dovrete mancare un pranzo da Tasca do Lota: una specie di capannone annesso al mercato del pesce, dove potrete scegliere (indicandolo direttamente nella vasca di ghiaccio) il pesce fresco da gustare: vi verrà grigliato al momento e servito. Si tratta di un locale a buon mercato e informale, ma assai tipico: garanzia di qualità sono i gruppi di pescatori di ritorno dall’uscita notturna seduti ai tavoli di legno a pasteggiare.

Praia do Camilo

Se siete invece alla ricerca delle tipiche spiagge rosse racchiuse dalle rocce frastagliate, non potete perdere la Praia do Camilo e Praia de Dona Ana, anch’esse raggiungibili comodamente in bicicletta. Il promontorio Ponta de Pietade fa da scudo a queste baie dalle acque trasparenti.

Un’altra attrazione da non mancare a Lagos è il giro in barca, per godere al meglio delle magnifiche grotte create dalle coste rocciose: potrete prenotarlo in vari punti e a diversi prezzi in base alle vostre disponibilità. Molto emozionante il tuffo che vi concedono di fare nei pressi di queste grotte, nel profondo e freddo Oceano.

SAGRES

Cabo de São Vicente

Comodamente raggiungibile in bus da Lagos, Sagres è una cittadina situata sull’estremità sud-occidentale. Giunti in questo luogo vi sembrerà di essere in un posto dimenticato da Dio, se non per uno o due punti addetti al noleggio di tavole da surf. Il vento a Sagres non manca mai, e per questo è una delle mete più ambite dai surfisti.

Il consiglio anche in questo caso è di noleggiare una bicicletta per raggiungere la famosa Fortaleza: una fortezza costruita da Enrico il Navigatore insieme alla cappella di Nossa Senhora da Graça.

Proseguendo sulla stessa strada arriverete poi al suggestivo promontorio, denominato Cabo de Sao Vincente, sul quale spicca il faro color rosso.

Praia do Beliche

Nel Medioevo si credeva che questo luogo selvaggio e quasi desertico, all’estremità sud-occidentale d’Europa, rappresentasse la fine del mondo conosciuto. I romani lo chiamavano promontorium sacrum, ed effettivamente queste scogliere spesso avvolte dalla nebbia, che si affacciano da 60m di altezza sull’impetuoso e vastissimo Oceano, incutono una certa angoscia. Non a caso da secoli in questo luogo si svolge un’intensa attività religiosa dovuta anche alla leggenda secondo cui nel IV secolo comparve in mare, nei pressi di questo Capo, il corpo di San Vincenzo.

Tornando verso la cittadina, non potrete mancare di fermarvi in una delle spiagge che vedrete aprirsi al di sotto della strada, poiché  sono in assoluto le meno affollate e più selvagge della zona: Beliche, Tonel, Martinhal.

PORTIMÃO E PRAIA DA ROCHA

Colore delle rocce, Praia da Rocha

Da Lagos, sempre in bus, potrete anche raggiungere una delle città più grandi e più turistiche dell’Algarve (anche se non bellissima), Portimão.

La vera attrazione della città dista 3 km a sud, dove si trova la singolare Praia da Rocha: una grossa e lunga spiaggia, caratterizzata da una serie di cale circondate da rocce rosse e ocra, che creano grotte e insenature suggestive.

Purtroppo in alta stagione è molto frequentata e non è ideale per chi non ami la confusione. Il miglior momento per apprezzarla appieno è in bassa stagione.

ALBUFEIRA

Tipica strada, Albufeira

Anche Albufeira è una cittadina molto comoda da raggiungere in bus da Lagos.  Si tratta di una città di pescatori dalle case imbiancate che si stagliano sul cielo blu.

Apprezzata già dai Romani, che vi costruirono un castello, poi passata sotto il dominio degli Arabi, che la denominarono Al-Buhar (castello sul mare), la cittadina prosperò grazie al commercio con il Nord Africa.

È sicuramente la capitale turistica dell’Algarve, molto affollata e popolata di locali “moderni” e discoteche. Caratteristica la Praia dos Barcos, dove i pescatori mettono all’asta il pesce.

 

Oltre alle innumerevoli attrazioni naturalistiche e culturali, anche in Algarve, nonostante sia certamente una regione più turistica di altre zone del Portogallo, potrete assaporare una cultura differente e respirare lo stile di vita tipicamente portoghese

I portoghesi generalmente sono persone miti e gentili, nel relazionarvi con loro avrete l’impressione che vivano con una certa lentezza, suscitata forse dalla cadenza della lingua, forse dai modi di atteggiarsi. La lentezza portoghese è in realtà espressione di qualcosa di ancora più profondo che risiede nell’anima e accomuna tutti: quella che loro chiamano saudade, una sorta di struggente malinconia e nostalgia per un evento vissuto in passato e perduto per sempre.

Dunque… Cosa aspettate a partire?

 

FONTI:

Le guide Mondadori, Portogallo

CREDITS:

Foto dell’autrice